La rete su rigore di Pazzini
La rete su rigore di Pazzini

Modena, 16 settembre 2018 - Il Carpi tracolla ancora. Dopo Foggia, arriva un altro poker esterno subito a Verona, che lascia a quota zero la squadra di Chezzi, alle cui spalle rimane il solo Foggia penalizzato. I biancorossi crollano già nel primo tempo, sotto i colpi di Laribi e Pazzini, salvati prima dello 0-2 da un paio di miracoli di Colombi: l’ex bolognese pesca l’angolino col destro a giro, l’attaccante fa 2-0 nel recupero dal dischetto dopo che Pachonik ha affossato Crescenzi.

L'allenatore del Carpi Marcello Chezzi (LaPresse)

Nella ripresa Piscitella la potrebbe riaprire, ma centra il palo e subito dopo Sabbione affossa ancora in area Matos, regalando a Pazzini il penalty del 3-0. La gara finisce già qui all’11’ della ripresa, poi nel finale Pazzini fa tris personale dopo che Poli ha svirgolato un cross da destra. Il tocco da due passi è semplice e vale per il 4-0, che Poli di testa accorcia nel finale, senza rendere meno amara una domenica da dimenticare per un Carpi sempre fermo a zero punti (FOTO).

IL TABELLINO

H. Verona 4
Carpi 1
H. VERONA (4-3-3): Silvestri; Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi (39’st Balkovec); Henderson, Colombatto, Zaccagni (20’st Dawidowicz); Matos, Pazzini, Laribi (34’st Lee). A disp. Ferrari, Tozzo, Eguelfi, Guastafson, Ragusa, Cissè, Calvano, Kumbulla, Tupta. All. Grosso.
CARPI (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Suagher, Poli, Pezzi (33’pt Concas); Jelenic, Mbaye, Di Noia (32’st Saric), Piscitella (7’st Mokulu); Sabbione; Arrighini. A disp. Pasotti, Colombo, Frascatore, Buongiorno, Giorico, Piu, Vano, Pasciuti, Wilmots. All. Chezzi.
Arbitro: Volpi di Arezzo
reti: 35’ Laribi, 46’pt (rig.), 12’st (rig.) e 37’st Pazzini, 42’st Poli
Note: giornata di sole, terreno in discrete condizioni, spettatori 10mila circa. Ammoniti Pachonik, Concas, Silvestri e Matos. Angoli 4-3. Recupero 3’pt e 3’st

 Serie B, risultati e classifica