L'omaggio con i colori del tricolore
L'omaggio con i colori del tricolore

Modena, 17 giugno 2019 - Sarà la pattuglia delle Frecce Tricolori a rendere omaggio, venerdì 21 alle 10.30 a Modena, al monumento restaurato dedicato al colonnello pilota Fulvio Setti, medaglia d'oro al valor militare, e ai caduti dell'aria modenesi militari e civili.

Posto all'incrocio tra via Emilia Ovest e viale Italia, al limite dell parco Ferrari dove si sviluppava l'Aerautodromo cittadino, il monumento degli Aviatori è realizzato con un esemplare di aeroplano da addestramento, un Fiat G46 prodotto tra il 1948 e il 1952, un biposto in uso anche all'Aeroclub modenese fino al 1972.

Prima del sorvolo della città da parte delle Frecce, venerdì sarà proprio un esemplare di Fiat G46 del tutto uguale a quello del monumento ad attraverso il cielo di Modena in un’esibizione insieme ad altri velivoli storici. L’appuntamento è dunque per venerdì 21, alle 10.30, al monumento dove, con l’accompagnamento della banda cittadina, le autorità scopranno la lapide marmo in memoria dei caduti e deporranno una corona. Nel frattempo, il cielo sarà solcato da alcuni aerei della sezione di Reggio del Gruppo amici dei velivoli storici storici, mentre alle 11.15 circa è previsto il sorvolo della pattuglia acrobatica nazionale delle Frecce Tricolori, con un primo passaggio degli aerei in formazione provenienti da nord e un secondo, da sud, con i fumogeni a formare il Tricolore.

false

E' la seconda volta nella storia che le Frecce Tricolori (foto) volano sul cielo di Modena. La prima è stata nel 2007, in occasione dei funerali del maestro Luciano Pavarotti. In realtà la Pattuglia acrobatica nazionale si esibì a Modena anche il 19 maggio 1955: ma non erano ancora la Frecce, nate nel 1961, si chiamavano “Tigri bianche” ed erano inquadrate nel 51° Stormo di Istrana.

Venerdì 21  viale Italia sarà chiuso al traffico dalle 10 alle 12 nel tratto compreso tra strada San Faustino e via Emilia per quello che riguarda la corsia di marcia in direzione della via Emilia.