Modena, 5 settembre 2018 - Tutto esaurito il Teatro Comunale di Modena per il primo dei tre concerti in memoria di Luciano Pavarotti. Stasera è andato in scena lo ‘Stabat Mater’ di  Gioachino Rossini. Si è trattato del primo dei tre appuntamenti per ricordare il Tenorissimo nell'undicesimo anno dalla sua morte.

LEGGI ANCHE Intervista alla prima moglie Adua

Una serata magica e di grande musica: sul palco l'Orchestra Filarmonica diretta da Gianluigi Gelmetti e il coro della Fondazione Teatro Comunale (diretto da Stefano Colò) con voci il soprano Eleonora Buratto, Marianna Pizzolato (mezzosoprano); Celso Albelo (tenore) e Michele Pertusi (basso). Tanti i volti noti (FOTO) e le autorità arrivate a un Comunale strapieno tra cui il sindaco Muzzarelli e alcuni assessori.

Non mancano gli amici di una vita, come i mitici compagni di briscola Giulio Bonacini e Luciano Ghelfi: "Era doveroso essere qui. Avremmo preferito vederlo ancora sul palco ma è come se fosse ancora tra noi. Un ricordo di Luciano? Voleva che parlassimo solo in dialetto". Presente anche una delle figlie del Maestro, Cristina: "Sono qui per omaggiare papà". 

Domani sera, 6 settembre, è in programma il secondo concerto (il terzo sarà il 12 ottobre) con il pianista Stefano Bollani che renderà omaggio a Pavarotti con una serie di fantasie musicali classiche e moderne.