Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Mirandola, la Memoria invade le piazze

Il festival dal 7 al 10 giugno tra protagonisti della cultura e dello spettacolo

Ultimo aggiornamento il 22 maggio 2018 alle 11:40
Dori Ghezzi

Mirandola (Modena), 21 maggio 2018 – Dal 7 al 10 giugno l’appuntamento è con la seconda edizione del Memoria Festival. Tra le piazze, le vie, i giardini e i palazzi di Mirandola, appuntamenti con numerosi protagonisti italiani della cultura e dello spettacolo, spaziando fra discipline e temi diversi, sempre in dialogo reciproco intorno alla memoria.

Per fare subito qualche esempio, si passerà dai temi della giurisprudenza (con Gustavo Zagrebelsky, Giovanni Maria Flick, Francesco Clementi e Gian Carlo Caselli), all’analisi storica e storiografica (con studiosi come Sergio Luzzatto e Walter Barberis), dalla riflessione sul ruolo e la forza delle parole (con Stefano Bartezzaghi), al ritratto filosofico di Pico e degli umanisti italiani (con Massimo Cacciari). Non manca la memoria nella musica e nello spettacolo (con Dori Ghezzi), mentre si sosterà al confine tra filosofia e psicologia (con Remo Bodei).

E come sarà protagonista la narrazione (Carlo Lucarelli e altri autori), così lo saranno la scienza, lo sport, il legame con il territorio (raccontato da Mauro Corona) e la tradizione gastronomica (ripercorsa da Oscar Farinetti). Ai dialoghi e alle lectio seguiranno momenti più orientati verso l’intrattenimento, come i concerti di Nicola Piovani, di Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Popolare Italiana e Ramin Bahrami, e verso la dimensione cinematografica nella sezione “Cinema, televisione e memoria”. Inoltre l’attrice Isa Barzizza, dialogherà con Ennio Bispuri nei “Ricordi di un mondo lontano: lo spettacolo in Italia dal dopoguerra agli anni ‘50”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.