Modena, 12 settembre 2018 - "Più che una fiera, è un racconto, un viaggio in una sfera culturale che sta raggiungendo sempre più una portata globale". Con queste parole i direttori artistici Christian Borghi e Lucio Campani presentano la terza edizione di Modena Nerd, l’evento che questo weekend apre la nuova stagione di Modenafiere. Una manifestazione ancora giovane, ma che in soli due anni ha bruciato letteralmente le tappe calamitando su di se molta attenzione e soprattutto richiamando a Modena migliaia di fan del mondo nerd (14mila visitatori nel 2016, 19mila nel 2017). 

"Confidiamo quest’anno in un’ulteriore crescita – spiega Lucio Campani – e per farlo ci siamo concentrati su due aspetti: la qualità e l’identità della fiera, consolidando quell’equilibrio tra divertimento e cultura che ha ben funzionato negli anni scorsi". Tre sono le aree tematiche di Modena Nerd: i videogiochi, i fumetti e gli youtuber. La zona videogames si annuncia come quella più ‘trafficata’’ del week end: basti dire che ci saranno oltre 300 postazioni, 40 cabinati arcade originali, decine di tornei per sfidarsi a titoli del momento come Fortnite e Fifa 18. Altre 60 postazioni saranno allestite con le console che hanno fatto la storia: Atari 2600, Commodore 64, Super Nintendo. E poi c’è la grande novità del Ring, una vera e propria arena di esport (sport elettronici) con 150 postazioni per sfidarsi nella realtà virtuale per un montepremi tornei complessivo che supera i 3mila euro di valore.

L’area fumetti vedrà decine di autori partecipare a incontri e workshop sia sabato che domenica, alcuni di fama internazionale come Nic Klein che lavora per il fumetto Marvel Deadpool, David Lafuente (disegnatore di Ultimate Spider-Man) e Nicola Mari (Dylan Dog). E Modena Nerd sarà anche la casa delle celebrità italiane di Youtube: incontreranno i fan Ilvostrocarodexter (quasi 3 milioni di iscritti sul suo canale), Cartoni Morti, Jack Nobile. Da non dimenticare il fitto calendario del palco spettacoli, con le voci dei cartoni animati, vera cifra distintiva delle due passate edizioni: i Gem Boy si esibiranno sabato alle 17 in uno spettacolo inedito insieme ad alcune delle più famose voci dei cartoni, come Pietro Ubaldi (Doraemon) e Monica Ward (Lisa Simpson). Domenica invece sarà il giorno dell’immancabile Cristina d’Avena: concerto dalle 17. Completano il quadro delle passioni dai 0 ai 90 anni gli spazi per cosplay, modellismo e mattoncini. Orari 10-19. Per evitare le code è possibile acquistare il biglietto online, sul sito modenanerd.it.