Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Il progetto Masa svela l’auto del futuro

Giovedì 27, nell’ambito di ’Modena Smart Life’ esperti internazionali si confronteranno sulle tecnologie più recenti applicate al veicolo

Ultimo aggiornamento il 12 settembre 2018 alle 16:58
L’assessore Ludovica Carla Ferrari

Modena, 12 settembre 2018 - Dibattiti, presentazioni, anteprime e dimostrazioni in pista; tutto in un evento pubblico per fare il punto sulle attività sperimentali e i test delle tecnologie del Masa, Modena Automotive Smart Area, il progetto che sta trasformando la città in un laboratorio a cielo aperto sulla mobilità pubblica e privata del futuro. Si tratta di ‘Smart roads: the digital revolution’, in programma all’Autodromo di Modena giovedì 27 settembre, l’evento che introdurrà le giornate centrali dell’edizione 2018 del festival Modena Smart Life (28, 29 e 30 settembre).

Masa vuole essere il primo laboratorio urbano nazionale di sperimentazione, ricerca, standardizzazione e certificazione di tecnologie, metodi e processi per gestire la rivoluzione digitale applicata alla mobilità e all’automotive (connected car/autonomous car) per la sicurezza dei cittadini (dei dati e della privacy), per la qualità della vita urbana e il risparmio energetico.

Il progetto per lo sviluppo della mobilità smart, delle connected cars e della guida autonoma, che nasce dalla partnership fra Comune Unimore con la collaborazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il supporto della Regione Emilia Romagna. L’obiettivo principale della giornata, che si terrà giovedì 27 settembre dalle ore 10 alle 17 nelle strutture del circuito di Strada Pomposiana 255/A a Marzaglia, è fare il punto sulle attività sperimentali e i test delle tecnologie del Modena Automotive Smart Area. La mattinata vedrà succedersi ospiti internazionali che si confronteranno sulla mobilità del futuro in Italia e nel mondo e sull’innovazione dei settori produttivi e professionali che generano occupazione e valore, non solo quelli legati alle dotazioni tecnologiche, ma anche agli aspetti etico, legali, assicurativi e a quelli ambientali e legati alla sicurezza, prioritari per il benessere e la qualità della vita, oltre che entrare nel merito delle politiche che regolano il mercato e le abitudini dei cittadini. Nel corso della giornata sarà sottoscritto un protocollo d’intesa tra Unimore, Comune e Fondazione Democenter-Sipe per lo sviluppo del Masa e per il potenziamento infrastrutturale. Saranno successivamente presentati i servizi Masa per il mondo delle imprese.

È previsto inoltre un confronto sulle esperienze in chiave “smart” delle città di Modena e Torino, che vedrà coinvolte l’assessora Ludovica Carla Ferrari per il Comune l’assessora Paola Pisano per il Comune di Torino. Spazio poi agli studenti dell’Università di Modena e Reggio Emilia con due iniziative: la presentazione in anteprima alla stampa e al pubblico della moto elettrica realizzata dai ragazzi del team Impulse Modena Racing del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari, per correre nel campionato di Motostudent; la presentazione delle idee di business sviluppate dagli studenti coinvolti nel progetto Tacc, Training for Automotive Companies Creation, sotto la guida dei professori Luigi Rovati e Tiziano Bursi di Unimore.

Durante tutta la giornata si terranno dimostrazioni e test con vetture sperimentali che consentiranno di toccare con mano come potrà cambiare il nostro modo di vivere la mobilità pubblica e privata, di guidare e di fruire di servizi a bordo delle vetture. Auto connesse, mobilità smart ed educational test di guida autonoma con intelligenza artificiale sorprenderanno per la concretezza delle applicazioni, sia a bordo delle vetture che in sella alla moto sperimentale Unimore. Il programma dettagliato dell’evento è disponibile sul sito www.automotivesmartarea.it Modena Smart Life #Future Modena 018 è una iniziativa del Comune realizzata insieme a Unimore, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Fondazione San Carlo, con il sostegno di Banca Bper ed il contributo di Legacoop Estense e Hewlett Packard Enterprise. Patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dalla Camera di Commercio di Modena, è promosso in collaborazione con Comune di Carpi, Comune di Fanano, Comune di Formigine, Unione Comuni del Distretto Ceramico, Lepida Spa, Tecnopolo - Fondazione Democenter, Fondazione San Filippo Neri, Confindustria Emilia Area Centro e Aci Modena. Per informazioni sempre aggiornate: http://www.modenasmartlife.it/

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.