Quotidiano Nazionale logo
23 set 2021

Stuzzicagente Modena 2021, riparte la maratona enogastronimica

E' in programma nei locali del centro domenica 3 ottobre. Due giurie valutano piatti e drink, una la sostenibilità della proposte

stefano luppi
Cosa Fare
featured image
I promotori dell’iniziativa, presentata ieri

Modena, 23 settembre 2021 - Ottobre a Modena inizia, domenica 3 in piazza XX Settembre a partire dalle 18, con l’edizione numero 14 di ’Stuzzicagente’, manifestazione enogastronomica itinerante che permette di conoscere i locali passeggiando in centro. Ieri la presentazione dell’iniziativa, curata dalla società di promozione Modenamoremio, diretta da Maria Carafoli, che l’ha illustrata con gli assessori Ludovica Carla Ferrari (promozione della città) e Andrea Bosi (centro storico).

"Questa maratona del gusto – ricorda Carafoli – funziona perché permette di scoprire tanti locali del centro dove mangiare e bere bene e al tempo stesso vedere la città con le sue bellezze. Molto apprezzati i gettoni con i quali ognuno si costruisce il proprio menù, inoltre non va dimenticato che l’evento, cui contribuisce Bper Banca, rappresenta anche una competizione tra gli esercenti. Le giurie infatti saranno tre e valuteranno la qualità di piatti e drink".

C’è la giuria popolare costituita da tutti i partecipanti che a fine percorso possono compilare una scheda di valutazione che poi Modenamoremio raccoglie. Poi, a dare un tocco di innovazione e ambientalismo, c’è la giuria dei rappresentanti della applicazione ’Too good to go’ che decreterà il miglior locale dal punto di vista della lotta allo spreco alimentare e infine la giuria di qualità composta da Stefano Corghi, chef e proprietario de Il Luppolo e l’uva, Anna Maria Anselmi e Silvia Anselmi, due food blogger e responsabili de ’La cucina incantata’.

Di questa ultima giuria, è parte anche Giovanni Degli Angeli, il patron dell’associazione del tortellino tradizionale di Castelfranco ’La San Nicola’: "Noi siamo reduci – spiega – della sagra del tortellino e la nostra iniziativa, così come Stuzzicagente, è fondamentale per fare conoscere il territorio. Da noi sono venuti turisti dal Piemonte, da Venezia, dalla Toscana a conferma che le nostre eccellenze sono sempre più apprezzate. Dal territorio, dunque, si riparte, ognuno come crede: a Castelfranco tuteliamo il tortellino in brodo, a Modena vedo che si sperimenta a partire dal mio amico Massimo Bottura".

L’assessore Andrea Bosi dice: "Stuzzicagente è un appuntamento che tanti attendono perché unisce qualità, buoni prodotti, l’occasione di fare scoprire locali del centro. Uso un’iperbole, ma questa parte della nostra città a me pare rappresenti un secondo Rinascimento".

Sulla scia, l’assessore Ferrari: "La proposta è qualificante, un’idea bellissima che unisce enogastronomia e bellezze del centro. Non a caso ritornano i turisti dopo la nostra intensa campagna social". Infine Marcello Nicolini, consigliere Modenamoremio ricorda: "Si acquistano gettoni in modo che ognuno possa costruirsi il proprio menù nei 19 locali partecipanti e in questo modo risolviamo anche il problema delle intolleranze. Dal 23 settembre al 2 ottobre si potranno acquistare sul sito modenamoremio.it oppure presso Dischinpiazza. Dieci gettoni costano 18 euro". In piazza XX domenica 3 dalle 11 c’è ’Aspettando stuzzicagente’.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?