Quotidiano Nazionale logo
11 nov 2021

Superzampone 2021, torna la kermesse a Castelnuovo Rangone. Ma senza il maxi insaccato

A causa dell'emergenza covid il programma è stato rivisto rispetto a quello tradizionale, ma nel weekend del 4 e 5 dicembre 2021 sono previste diverse iniziative per esaltare e assaggiare l’arte salumiera locale

Il sindaco Massimo Paradisi (terzo da sx) alla presentazione del Superzampone 2021
Il sindaco Massimo Paradisi (terzo da sx) alla presentazione del Superzampone 2021

Castelnuovo Rangone (modena) la festa del superzampone torna dopo un anno di stop nel fine settimana del 4 e 5 dicembre 2021 nel centro storico di Castelnuovo Rangone con diverse novità. La XXXII edizione della manifestazione, infatti, non prevede quest’anno il tradizionale taglio del super zampone, per evitare assembramenti nel rispetto della sicurezza sanitaria (ci sarà comunque sul palco di piazza Papa Giovanni XXIII il taglio di un piccolo zampone da parte dei bambini), ma si articola per la prima volta in due giorni di iniziative, rivolte ad un pubblico di adulti e bambini per raccontare passato, presente e futuro dell'industria salumiera locale attraverso i tanti prodotti che l'hanno resa nota nel mondo.
«La festa ritorna dopo la sospensione dello scorso anno, raddoppiando - dichiara Massimo Paradisi, sindaco di Castelnuovo Rangone - con un weekend dedicato alle eccellenze enogastronomiche e, anche se non ci sarà il classico taglio, siamo convinti che la ripartenza e la speranza nel futuro non possano prescindere dal proprio passato e dalle proprie tradizioni. La festa è una grande occasione di comunità: forte è il bisogno dei cittadini, infatti, di condividere momenti collettivi. Questa - conclude - è la nostra risposta a questa giusta esigenza, mantenendo comunque alto l'impegno alla sicurezza e alla tutela della salute di tutti».

Tra le novità ci sarà il PalaZampone, la struttura che ospiterà gli appuntamenti enogastronomici principali come lo “Zampone futurista”, la “Disfida tra lo zampone e il cotechino” e “Lo zampone incontra la birra artigianale”.

Sarà previsto anche l'intrattenimento con lo slackline show, spettacolo verticale con un funambolo appeso a un filo dal torrione, le marching band, spettacolo di artisti di strada, i laboratori e gli appuntamenti didattici dedicati ai più piccoli, in compagnia di Zamponcino, la mascotte dell'evento.

Sabato 4 dicembre, alla sera, ci sarà spazio alla musica live in piazza Papa Giovanni XXIII con il concerto dei The Grooviers e con il meglio (e il peggio) degli anni ottanta e novanta, portato sul palco dagli Only trash.

Saranno attivi anche il primo ristorante dedicato allo zampone, l'area food truck e i birrifici artigianali, la rassegna di moto d'epoca a cura del Moto club dei Castelli, il menù a tema, proposto dai ristoranti del territorio, e le visite all'acetaia comunale e al MuSa.

La manifestazione, ad ingresso gratuito, è promossa dal Comune di Castelnuovo Rangone e dall'Ordine dei Maestri salumieri modenesi e organizzato da Feed n Food, in collaborazione con Quattro Eventi. Marco Pederzoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?