Una scena de “Il giocatore” tratto da Dostoevskij
Una scena de “Il giocatore” tratto da Dostoevskij

Modena, 13 marzo 2018 – La grande letteratura si fa teatro: da giovedì 15 a domenica 18 marzo arriva sul palco del Teatro Storchi di Modena la Roulettenburg dominata dal gioco di Dostoevskij. Gabriele Russo porta in scena “Il giocatore”, nell’adattamento di Vitaliano Trevisan: in costante bilico tra dramma e commedia, lo spettacolo trascinerà il pubblico in una spirale fatta d’azzardo, passioni e compulsioni che porta dritti in quel (non)luogo dove il desiderio si trasforma in ossessione e non si limita più a governare i protagonisti, ma finisce per soggiogarli. Una rilettura metaforica e contemporanea: “Il gioco non è solo l’oggetto centrale dell’opera, ma è presente – come spiega il regista – in forma di metafora o di allusione, ovunque. È nelle relazioni ossessive tra i personaggi, nei continui “rilanci” a cui le circostanze li costringono, nelle vane speranze a cui sono aggrappati e che li fanno stare sospesi; come si è sospesi quando si è in attesa che la pallina cada sul rosso o sul nero. Così si arriva alle analogie con l’oggi e con ciò che è il gioco d’azzardo nella nostra società”. Con Daniele Russo, Marcello Romolo, Camilla Semino Favro.

Info: 15-16 marzo ore 21, 17 marzo ore 20, 18 marzo ore 15.30. 059 2136021 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.