STEFANO MARCHETTI
Cosa Fare

Torna ‘Musica maestro!’: la Casa Museo Pavarotti celebra le opere di Puccini

Tutto pronto per il quarto anno di iniziative estive nel parco della villa. Spazio a ’Sintonizziamoci!’, riflessioni sull’attualità con Massini e padre Bianchi .

Luciano Pavarotti: nella sua villa di Modena ricco cartellone estivo

Luciano Pavarotti: nella sua villa di Modena ricco cartellone estivo

Il prato è curatissimo, le poltroncine sono sistemate, il palco non aspetta altro che i suoi protagonisti. Il giardino della Casa Museo Luciano Pavarotti (a Santa Maria Mugnano) è pronto ad accogliere la quarta edizione di "Musica Maestro!", la rassegna estiva della Fondazione intitolata al tenorissimo.

Quest’anno gli appuntamenti – da domani a lunedì 8 luglio – sono incastonati anche nel programma del Modena Belcanto Festival. "Tutte le nostre attività riflettono il compito che Luciano si era dato e che ci ha lasciato: portare la lirica a tutti, divulgarla, renderla familiare e dare anche un’opportunità ai giovani talenti", spiega Nicoletta Mantovani, presidente della Fondazione. Da qualche mese il canto lirico italiano è stato incluso nel patrimonio Unesco: l’opera, il belcanto, la bellezza sono ancor più nel cuore di tutti.

La rassegna "Musica Maestro!" si articolerà in vari filoni. Tutte le domeniche mattina alle 10 (fino al 7 luglio), tornerà il "Buongiorno a Casa Pavarotti" e si potrà fare colazione con i cestini della pasticceria Dondi, ascoltando i giovani cantanti lirici, accompagnati dal maestro Paolo Andreoli: nel centenario della scomparsa di Giacomo Puccini, si partirà con una selezione di arie da ’Gianni Schicchi’. Poi ci saranno recital, lezioni concerto e opere.

Per esempio, già lunedì sera alle 21 gli allievi delle classi di canto di Katja Litting e Maria Pia Ionata al Vecchi Tonelli, con l’orchestra del Conservatorio diretta da Daniele Bisi, presenteranno "L’impresario teatrale", lo spumeggiante singspiel (basato sulla rivalità fra primedonne) che Mozart compose nel 1786. Mercoledì 19 e venerdì 28, poi, il musicologo e divulgatore Giovanni Bietti ci introdurrà nel mondo di Puccini, con due lezioni concerto su "Tosca" e "Turandot", mentre giovedì 27 il soprano Giulia Mazzola (accompagnata al piano da Marianna Tongiorgi) ci presenterà un Puccini inusuale, quello di ‘chansons’ e composizioni da camera.

Lunedì 1° luglio sarà la volta di una Crossover night, fra opera e pop, con la Novensemble orchestra. Una rassegna nella rassegna si intitola "Sintonizziamoci!": quattro appuntamenti dedicati a temi sociali, come spunti di riflessione, con ospiti di grido. "Luciano era molto legato a questi argomenti civili e di attualità – aggiunge Nicoletta –. Per esempio, in una serata parleremo delle guerre che attraversano il mondo: Luciano, come messaggero di pace, avrebbe desiderato un mondo senza guerre".

Si partirà martedì 18 con Stefano Massini, scrittore e commediografo, in "Vissi d’arte", pensieri sull’importanza dell’arte e della cultura, poi martedì 25 il neurobotanico e saggista Stefano Mancuso che inviterà a "Ripensare la società di sana pianta" e mercoledì 26, con Serena Dandini (e le voci di Orsetta De Rossi e Annalisa Corrado), una dedica alle conquiste delle donne "Muse e madri". E mercoledì 3 luglio il giornalista Gad Lerner con padre Enzo Bianchi in un dialogo a partire dalla ferocia della guerra fra Israele e Palestina. Lunedì 8 la serata finale con l’Aperincanto, musica e specialità dello chef Luca Marchini.

Varie iniziative sono a ingresso gratuito, per altre è richiesto un contributo, per tutte è necessaria la prenotazione all’indirizzo info@casamuseolucianopavarotti.it