65enne a Processo per Abusi Sessuali su Minore di 10 Anni

Un 65enne rischia fino a 12 anni di carcere per aver abusato sessualmente di un ragazzino di 10 anni. La sentenza sarà pronunciata ad ottobre. La presunta vittima ha 22 anni.

65enne a Processo per Abusi Sessuali su Minore di 10 Anni

65enne a Processo per Abusi Sessuali su Minore di 10 Anni

Approfittando della sua tenera età, era riuscito ad avvicinarlo e ad adescarlo mettendo di volta in volta tra le sue ingenue mani parecchie banconote. Dopo di che aveva iniziato ad invitarlo nella sua abitazione e qui, sempre in cambio di denaro, lo obbligava a prestazioni sessuali. Avrebbe iniziato ad abusare di lui quando aveva appena dieci anni. E’ finito a processo con le pesantissime accuse di violenza sessuale e prostituzione minorile un 65enne per il quale, presto, sarà pronunciata la sentenza. L’uomo rischia una condanna fino a dodici anni di carcere se le accuse mosse nei suoi confronti troveranno conferma. I fatti contestati al 65enne risalgono al periodo a cavallo tra il novembre 2017 e l’aprile 2018, quando la presunta vittima aveva appena compiuto 16 anni. Ma ci sono ulteriori episodi contestati all’imputato che risalgono ad almeno sei anni prima, quando il minore aveva sì e no dieci anni. A testimoniare in aula, davanti al collegio nei giorni scorsi, è stata la psicologa che ha seguito la presunta vittima e che ne ha riportato gli agghiaccianti racconti. In sostanza l’imputato – che svolgeva servizio di portineria presso un ente cittadino – avrebbe avvicinato il minore, appunto, consegnandogli di tanto in tanto denaro. Dopo di che il 65enne avrebbe iniziato a far entrare il ragazzino nel proprio appartamento, facendogli ingurgitare alcolici e stuprandolo più volte, anche alla presenza di altre persone. Il minore avrebbe ‘accettato’ i rapporti in cambio di ulteriore denaro: da qui le accuse di prostituzione minorile nei confronti del portinaio. L’imputato avrebbe adescato il minore, appunto, quando aveva solo dieci anni e avrebbe continuato ad abusare di lui negli anni a seguire, dopo che il bambino era uscito da una comunità in cui era rimasto per due anni. Ad ottobre sarà pronunciata la sentenza nei confronti del presunto pedofilo. Oggi la presunta vittima ha 22 anni e confidò gli anni di terrore e violenze subite alla psicologa, testimone chiave in aula.

Valentina Reggiani