A Fiorano il teatro è per i più piccoli Si parte con ’Il gatto e la volpe’

Al parco di Villa Pace torna la rassegna ’Aria Aperta’, ci sarà anche un laboratorio per i bimbi dai 6 ai 10 anni

A Fiorano il teatro è per i più piccoli  Si parte con ’Il gatto e la volpe’

A Fiorano il teatro è per i più piccoli Si parte con ’Il gatto e la volpe’

A Fiorano tre serate di spettacoli dedicate ai bambini e alle famiglie nella suggestiva cornice del parco di Villa Pace. Si terrano da domani all’11 luglio. La rassegna, ’Aria Aperta Teatro Festival Kids’, comincerà domani alle 21 con lo spettacolo ’Il gatto e la volpe, aspettando Mangiafuoco’, una produzione della compagnia parmigiana Teatro del Cerchio, di Mario Mascitelli, con Mario Aroldi e Mario Mascitelli. Lo spettacolo ha vinto il Premio Padova-Amici di Emanuele Luzzati nel 40° Festival Nazionale di teatro ragazzi ed è patrocinato dalla fondazione Carlo Collodi. Lo spettacolo è consigliato per bambini dai 5 anni. Gli autori e attori si sono immaginati una panchina e un alberello bonsai dove il gatto e la volpe, in attesa che arrivi Mangiafuoco a cui vendere Pinocchio, si raccontano e ricordano la loro vita passata e di come si siano ridotti in quello stato miserevole. Vorrebbero andare via ma non riescono, qualcosa li trattiene, perché capiscono che in quel luogo si sta svolgendo qualcosa di cruciale e, a mano a mano che parlano, scoprono che esiste qualcosa di più importante degli zecchini d’oro: sta nascendo una nuova amicizia. Prima dello spettacolo un laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni con lo scopo di avvicinarli al teatro che si svolgerà nel parco di Villa Pace, dalle 19.30 alle 20.30. Terminata la rappresentazione ci sarà ’Aria Aperta Audience’ un progetto che permette al pubblico di dialogare con gli artisti. Aria Aperta Teatro Festival Kids continua mercoledì 5 luglio con una nuova produzione di Quinta Parete, ’Sgambe Sghembe’ scritto e diretto da Alessandra Crotti, uno spettacolo consigliato per bambini dai 3 ai 10 anni nato su basi clownistiche che racconta la tematica della diversità attraverso un contesto quotidiano ma personale. Il Festival si chiude l’11 luglio con ’Una Scarpetta per Tre’ della compagnia laziale Matutateatro. Gli spettatori sono invitati a portare un telo per sedersi nel prato. Ingresso intero 5 euro, 3 euro il ridotto. Per info 3429337099 o mail segreteria@quintaparete.org