Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

A Mirandola la fiera della rinascita Show, luna park e iniziative ’green’

Appuntamento in centro dal 12 al 16 maggio. Il sindaco Greco: "Dopo sisma e pandemia territorio in ripresa"

La presentazione della 218esima edizione della Fiera di Mirandola che si terrà dal 12 al 16 maggio
La presentazione della 218esima edizione della Fiera di Mirandola che si terrà dal 12 al 16 maggio
La presentazione della 218esima edizione della Fiera di Mirandola che si terrà dal 12 al 16 maggio

La fiera di Mirandola, un appuntamento che dal 12 al 16 maggio caratterizzerà la vita della Città dei Pico, e non solo, si riappropria dei suoi tradizionali luoghi, come la piazza e l’area luna-park, che troverà nuovamente collocazione a pochi passi dal centro. "Abbiamo vissuto di tutto e di più in negativo in questi anni – ha detto presentando la manifestazione il sindaco Alberto Greco – dal terremoto alla pandemia, alla guerra. E a Mirandola ci sono state anche inondazioni, trombe d’aria, tutte cose che ci hanno messo alla prova. Adesso sembra che stiamo riuscendo a metterci alle spalle tutto questo. Si respira tra la popolazione tanta voglia di uscire.

Ci sono e continuano ad esserci miglioramenti e il territorio si sta riprendendo. La fiera dunque si apre, si allarga".

Saranno infatti 150 gli espositori presenti, ma saranno anche tanti gli eventi, gli spettacoli come la presenza di Mogol, già la seconda sera, o di Alessandro Politi da Zelig Circus con ’E’ grande mago show’ o dell’attore comico Gianluca Impastato col suo monologo ’…30 anni fotomodello’.

Arriverà anche il campione olimpico di ginnastica Jury Chechi, l’uomo degli anelli che la domenica presenta il suo libro ’Codice Jury’.

"Le novità di questa fiera – spiega l’assessore comunale allo sviluppo del territorio Fabrizio Gandolfi – sono sicuramente tutte legate alla sostenibilità e quindi a tutto quello che è promozione della città attraverso gli occhi di un cicloturista, il mezzo più opportuno per visitarla, perché è solo un turismo lento che ci fa scoprire davvero questa meravigliosa natura".

A 10 anni di distanza dagli eventi sismici del 2012, Mirandola punta attraverso la sua fiera, giunta alla 218esima edizione, a far conoscere il suo percorso di rinascita e quanto di meglio ha da offrire, andando alla scoperta di storia, natura, cultura e tradizione culinaria. Una terra su misura per il cicloturismo – considerando la Ciclovia del Sole – e che vuole mettersi in mostra cercando di realizzare un evento il più possibile sostenibile fondato sui temi e le azioni dell’Agenda 2030.

Saranno perciò presenti e più visibili punti fissi per la raccolta differenziata dei rifiuti, le strutture presenti avranno certificazioni ambientali, il punto di ristorazione denominato Gustosa sarà gestito dal Comitato maccherone al pettine e AMO Area Nord e proporrà solo prodotti tipici locali.

Sarà posta un’attenzione particolare alla riduzione del consumo di plastica attraverso l’utilizzo di bibite sfuse o bottigliette in bioplastica, oppure in vetro o lattine, ma anche attraverso l’uso di stoviglie in carta o in materiale biodegradabile.

Inoltre, uno spazio in via Cavallotti denominato "Aimag incontra…" e appositamente sostenuto dalla stessa azienda, sarà dedicato agli incontri di approfondimento e conoscenza sui vari aspetti della città di Mirandola. Taglio del nastro rigorosamente in biciletta giovedì 12 maggio in Piazza Costituente.

al.g.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?