Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 mag 2022

A Mirandola una sala per eventi dedicata al filantropo Trionfini

5 mag 2022
L’inaugurazione della sala dedicata allo storico presidente della Cassa di Risparmio
L’inaugurazione della sala dedicata allo storico presidente della Cassa di Risparmio
L’inaugurazione della sala dedicata allo storico presidente della Cassa di Risparmio
L’inaugurazione della sala dedicata allo storico presidente della Cassa di Risparmio
L’inaugurazione della sala dedicata allo storico presidente della Cassa di Risparmio
L’inaugurazione della sala dedicata allo storico presidente della Cassa di Risparmio

"Se guardo questo folto pubblico, non posso che percepire il grande affetto che circonda la memoria di mio marito. Sono stata la compagna di Edmondo per tutta la vita e questa intitolazione mi riempie il cuore di gioia": a dichiararlo, con grande commozione, la signora Concetta Trionfini, vedova dello storico presidente della Cassa di Risparmio mirandolese, scomparso nel 2018. Uomo d’affari, ma anche filantropo, sempre in prima fila per la tutela del volontariato cittadino, a Trionfini è stata dedicata la sala polivalente situata in Piazza Celso Ceretti, inaugurata ieri. Lo spazio, realizzato al fine di ospitare iniziative socio-culturali, spettacoli, convegni e mostre, presenta una capienza di 75 sedute e sarà disponibile per le tante associazioni che animano il volontariato mirandolese. A presenziare al taglio del nastro, anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini, che ha colto l’occasione per fare il punto sullo stato della ricostruzione a dieci anni dal sisma. "Questa comunità – ha ricordato il governatore – ha saputo riedificare il 95% del patrimonio immobiliare. Qui siamo abituati a darci da fare, lo dimostrano sia la rete delle piccole imprese, che le realtà del volontariato. La ricostruzione emiliana fa scuola". "Mirandola sta diventando bellissima" ha affermato la presidente della locale sezione di Ascom Paola Foschieri, ma ha fatto notare che "tanti negozi sono sfitti. Occorre che le istituzioni regionali si adoperino, al fine di aiutare i piccoli imprenditori dei centri storici". Marcello Benassi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?