Sull’episodio accaduto ieri pomeriggio a Carpi indaga la polizia
Sull’episodio accaduto ieri pomeriggio a Carpi indaga la polizia

Carpi (Modena), 3 gennaio 2020 - Momenti di panico ieri pomeriggio alle porte del centro storico, in un apparentemente tranquillo pomeriggio di inizio anno. Le persone a passeggio verso via San Francesco sono state infatti spaventate dalle urla: "Hanno accoltellato un ragazzo".

AGGIORNAMENTO: Rissa e accoltellamento Carpi, nove denunciati

"Stavamo passeggiando verso san Francesco – racconta una coppia di fidanzati – quando abbiamo visto le pattuglie della Polizia di Stato ferme all’incrocio tra via Catellani e via Cimitero, la stradina stretta che porta appunto al cimitero.

Tutto intorno un crocchio di persone che urlavano e chiedevano aiuto perché un giovane era stato colpito con un coltello". Sono in corso di accertamento le cause all’origine dell’episodio violento che si è verificato ieri nel tardo pomeriggio, verso le 18.30 e che ha visto come vittima un ragazzo di 16 anni, di origine magrebine, che sarebbe stato accoltellato nei pressi del ‘Meccano’, il parcheggio a due piani che si trova in via dei Cipressi, angolo via Catellani.

Secondo le prime ricostruzioni, ci potrebbe essere una rissa all’origine del folle gesto: il giovane straniero per fortuna è stato ferito solo in modo lieve ed è stato portato subito al Pronto soccorso dell’ospedale Ramazzini per essere visitato e medicato. Gli assalitori pare invece essere riusciti a fuggire prima dell’arrivo delle Forze dell’ordine.

Le indagini sono condotte dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Carpi, che stanno conducendo attività investigativa a 360 gradi per la ricerca dei colpevoli e per l’esatta ricostruzione dell’accaduto. Pare che l’accusa per i colpevoli sia tentato omicidio.

La notizia si è diffusa rapidamente in città, risollevando una polemica peraltro mai sopita: quella relativa alla situazione del parcheggio il Meccano, zona già varie volte finita al centro della cronaca per degrado e criminalità. "Si tratta di un posto pericoloso – dichiara un cittadino –. E’ noto a tutti che da mesi ci sono persone che vivono lì dentro una macchina. Non solo: ovunque si trovano per terra vetri delle automobili che costantemente vengono danneggiate. A nessuno pare interessare. Per non parlare della sporcizia generalizzata e delle condizioni pessime in cui la struttura versa. Oltre, primariamente alla questione della sicurezza. Come l’ennesimo episodio della rissa e dell’accoltellamento dimostrano".