Giuseppe Morselli
Giuseppe Morselli

Modena, 5 luglio 2019 - Dal veleno della Bassa modenese agli orrori del Reggiano. E' il delicato tema della serata organizzata dal circolo La terra dei Padri giovedì sera, al chiostro di San Pietro, e che ha visto confrontarsi psicologi, avvocati  e chi da sempre ha cercato di accendere i riflettori sul caso pedofili della Bassa. Un incontro a cui hanno partecipato oltre duecento persone per analizzare e discutere sullo scandalo degli affidi illeciti emerso grazie ad un'indagine della Procura reggiana.

Ad intervenire Carlo Giovanardi, l'avvocato Pier Francesco Rossi, all'epoca difensore di Don Giorgio Govoni, lo psicologo Marco Zanoli e ancora l'avvocato Cristina Laura Tassi, esperta di diritto di famiglia e l'avvocato Elisabetta Aldrovandi, presidente dell'osservatorio tutela vittime. Presente alla serata anche Giuseppe Morselli, finito in carcere con accuse gravissime - secondo l'accusa sequestrò e violentò la nipotina - e poi assolto in appello.