Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

"Alberi a rischio, verifiche e interventi in corso Ma non tutte le piante possono essere sostituite"

Il sindaco ha risposto così ai rilievi della consigliera del Pd Maria Savigni

Alberi abbattuti e non ripiantumati, altri che cadono in occasione di fortunali, a causa di uno stato di salute tutt’altro che eccellente. Questi, in sintesi, i rilievi che Maria Savigni, consigliere del partito democratico, muove all’Amministrazione comunale chiedendo conto sia del piano manutenzioni che di quello di sostituzione degli esemplari a suo tempo abbattuti per motivi di sicurezza. Tema caldo, quello delle alberature comunali: fecero discutere gli abbattimenti al Parco Ducale dei pioppi ‘a rischio schianto’ e quelli in via Radici, e non meno ha fatto discutere la caduta di diversi esemplari tra San Michele, Rometta e Pontenuovo – il vento, lo scorso 8 aprile, abbattè anche un grosso albero nel cortile delle Sant’Agostino – che ha riportato d’attualità la questione, inducendo il Sindaco Gian Francesco Menani a fare il punto in consiglio comunale. Specificando come le verifiche sullo stato di salute della alberature sia in corso e abbia riguardato soprattutto "gli esemplari radicati in parchigiardini o su strade ad elevata fruizione per totali 551 esemplari dal 2020 ad oggi". E se sulle alberature dei cortili scolastici le verifiche non sono state ancora fatte, la loro manutenzione è prevista da un accordo quadro avviato a febbraio che comporta un investimento da 20mila euro e prevede interventi di manutenzione straordinaria presso le San Giovanni Bosco e le Sant’Agostino. Quanto invece alla mancata sostituzione di molti degli esemplari abbattuti in quanto il loro stato di salute non ne garantiva la stabilità, il sindaco ha fatto presente come in alcune zone cittadine – via Marini, via Toscanini – non ce ne sia possibilità a causa della presenza, sotto la sede stradale, di sottoservizi che impediscono il ripristino, mentre in altri casi si procederà e si sta tuttora procedendo. Tra il parco Vistarino e il parco Edicarani, ad esempio, sono 13 i nuovi esemplari piantumati.

s. f.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?