Controlli della polizia locale di Modena nei negozi di vicinato, ma anche in piazze e spazi pubblici per contrastare la vendita e il consumo di alcolici da parte dei minorenni. Dopo la campagna di sensibilizzazione effettuata nei mesi scorsi, i vigili hanno fatto controlli in abiti civili che si ripeteranno nei prossimi giorni Il servizio si è svolto in particolare in via Ganaceto,...

Controlli della polizia locale di Modena nei negozi di vicinato, ma anche in piazze e spazi pubblici per contrastare la vendita e il consumo di alcolici da parte dei minorenni. Dopo la campagna di sensibilizzazione effettuata nei mesi scorsi, i vigili hanno fatto controlli in abiti civili che si ripeteranno nei prossimi giorni Il servizio si è svolto in particolare in via Ganaceto, via Modonella, via Fonteraso, via Farini e via Cardinal Morone e in nessuno degli esercizi considerati sono state riscontrate violazioni, ma il titolare di un negozio di vicinato di via Caselline, oltre ad essere stato sanzionato, dovrà sospendere l’attività per cinque giorni perché trovato aperto alle 22.30, oltre l’orario di chiusura. I controlli sono stati poi estesi nelle aree di pertinenza di diversi locali: nei confronti di un 30enne, intento a consumare bevande alcoliche in piazza XX Settembre, oltre alla sanzione amministrativa è stato disposto l’allontanamento con un provvedimento mini Daspo. Infine, un 16enne in monopattino è stato sanzionato, e i genitori allertati, in quanto era alla guida del mezzo, preso a noleggio, senza casco (obbligatorio per i minori di 18 anni) e per di più trasportava una coetanea.

Ha destato, invece, un po’ di risonanza il servizio di controllo specifico svolto da diverse pattuglie della Polizia locale nei giorni scorsi in via Vittorio Emanuele. L’area è quella adiacente ai Giardini ducali. L’intervento ha visto gli agenti verificare diverse persone di nazionalità straniera presenti sul posto e l’accompagnamento al Comando di quattro di loro per l’identificazione.

Secondo Piergiulio Giacobazzi, capogruppo Fi in Consiglio comunale, "bisogna bloccare la vendita di alcolici a basso prezzo nei negozi di vicinato in centro alle 18. I problemi e le aggressioni che purtroppo si ripetono, sono dovuti anche al fatto che chi vuole trovare alcolici in quantità, a prezzi da supermercato, ora ha un’ampia offerta".