Baby gang, sos dei cittadini: "Boom di furti nel quartiere. Fermate quei ragazzini"

L’esasperazione dei residenti della zona di via delle Costellazioni "A colpire sono sempre loro. Entrano ovunque e prendono tutto senza pagare".

Baby gang, sos dei cittadini: "Boom di furti nel quartiere. Fermate quei ragazzini"

Baby gang, sos dei cittadini: "Boom di furti nel quartiere. Fermate quei ragazzini"

I residenti si erano uniti in comitato di recente proprio per denunciare una situazione che descrivevano ormai insostenibile, tanto da annunciare il deposito di un esposto in procura. Furti quotidiani anche nelle abitazioni e sulle auto in sosta, rapine, spaccio. A distanza di qualche mese, però, a quanto pare la situazione non è cambiata nel Quartiere Zeta, tanto che i cittadini alzano nuovamente la voce e puntano il dito contro il noto residence di via delle Costellazioni.

L’ex studentato ospita diversi migranti gestiti dalla Coop L’angolo, che più volte era intervenuta in passato, spiegando come in realtà nell’edificio alloggiassero diverse altre persone in carico ai servizi sociali e come non tutti gli episodi di criminalità potessero essere addebitati ai migranti e alle tante famiglie ospitate nella struttura.

"I furti sono all’ordine del giorno al Villaggio Zeta – spiega una residente – oggi (ieri, ndr) sono stata testimone di un furto all’interno del Conad e nei giorni scorsi hanno effettuato una spaccata ai danni dell’edicola. A colpire è sempre un gruppo di ragazzi giovanissimi, tutti nordafricani che secondo me hanno meno di 20 anni. Sono entrati nel supermercato – racconta ancora – con il cappuccio calato sul volto. Sono andati davanti ai frigobar e dopo essersi intascati vasetti di yogurt si sono allontanati. La loro ‘azione’ è stata ripresa dalle telecamere: gli operatori si sono accorti subito di quello che stavano facendo e hanno provato a gridare affinchè si fermassero ma sono scappati. Hanno provato pure a rincorrerli ma agiscono quotidianamente impuniti. La titolare e le dipendenti sono sinceramente scosse. Io vivo nel quartiere, in via dello Zodiaco – spiega ancora la donna – e da tempo la situazione è degenerata. Arrivano dalle Costellazioni e mettono a segno colpi quotidianamente ma spacciano anche. Li vediamo entrare e uscire dall’edificio - commenta ancora - sappiamo che sono tutti ragazzi stranieri. Mia mamma – continua – ha subito il furto della borsa dall’auto per ben due volte in poco tempo e nella chat di quartiere segnalano di continuo furti: sinceramente siamo turbati perchè abbiamo sempre tollerato tanto ma ora come ora la situazione non è più tollerabile. Non possiamo continuare a vivere col timore di subire furti ogni giorno". Nei mesi scorsi uno dei residenti aveva denunciato di essere stato aggredito e rapinato da uno straniero a pochi passi dal residence.

Valentina Reggiani