Balsamico Tradizionale, la Consorteria nomina 9 maestri e 6 assaggiatori

Nove nuovi maestri e sei assaggiatori sono stati ufficialmente nominati dalla Consorteria del Balsamico Tradizionale di Spilamberto durante l'annuale pranzo di S. Martino. Il loro percorso è stato lungo e impegnativo, con 8 anni di esperienza e 80 assaggi all'anno. Ora hanno diritti e doveri, come guidare i tavoli di assaggio al Palio di S. Giovanni.

Balsamico Tradizionale, la Consorteria nomina 9 maestri e 6 assaggiatori

Balsamico Tradizionale, la Consorteria nomina 9 maestri e 6 assaggiatori

L’annuale pranzo di S. Martino è un’importante occasione per la Consorteria del Balsamico Tradizionale di Spilamberto che allarga ufficialmente i ranghi nominando nove nuovi maestri e sei assaggiatori. Il loro è un percorso lungo, in particolare quello per diventare maestro: devono essere trascorsi 8 anni dal titolo di allievo assaggiatore, avere effettuato almeno 80 assaggi all’anno e aver superato il difficile esame finale. Ora spettano loro diritti e doveri del nuovo incarico, come il compito di guidare i tavoli di assaggio nel corso dell’annuale gara del Palio di S. Giovanni, riservata ai campioni di Aceto Balsamico Tradizionale prodotti nei territori degli antichi domini estensi. "Sono persone giovani –sottolinea il gran maestro Maurizio Fini – e questo indica che il nostro lavoro a livello di associazione è stato efficace".