Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 mag 2022

Modena, bambina di 3 anni precipita dal settimo piano e muore. Lo strazio della mamma

Tragedia in via Cardarelli: la piccola Reyoice si sarebbe arrampicata sul balcone per poi cadere nel vuoto. Le urla, i soccorsi e il disperato tentativo del medico di rianimarla

23 mag 2022
valentina reggiani
Cronaca
Bimba nigeriana caduta terrazzo
La bambina caduta dal terrazzo aveva 3 anni
Bimba nigeriana caduta terrazzo
La bambina caduta dal terrazzo aveva 3 anni

Modena, 24 maggio 2022 - Ha preso la sua bambina tra le braccia e ha iniziato a gridare, correndo in strada per cercare aiuto. In tanti sono accorsi e subito è stato chiamato il 118. Purtroppo per la piccola Reyoice Bellow non c’era più nulla da fare. Il sorriso della bimba, tre anni compiuti a febbraio, si è spento dopo un volo dal settimo piano.

Modena, bambina morta dopo caduta dal settimo piano. Foto
Modena, bambina morta dopo caduta dal settimo piano. Foto

E’ una tragedia a cui nessuno vorrebbe mai assistere quella capitata ieri in una palazzina tra via Giardini e via Cardarelli. Un edificio imponente che è anche un po’ un micromondo dove tutti si conoscono. Erano quasi le 9 di ieri mattina. Mamma Mary, 40enne di origine nigeriana, stava svolgendo alcune faccende domestiche dopo aver accompagnato i due figli di sei e undici anni a scuola.

Reyoice, con gli occhi ancora ‘stropicciati’ dal sonno era intenta a guardare i cartoni animati e pare che poco dopo la sua mamma dovesse accompagnarla alla scuola materna. Qualche istante dopo, la piccola si è spostata sul balconcino. Cosa sia capitato dopo resterà solo un terribile mistero. Pare che la bimba sia salita su alcuni attrezzi sul balcone al settimo piano per poi precipitare nel vuoto.

La prima ad accorgersi del dramma è stata proprio la madre che, dopo essersi affacciata, avrebbe notato la sua piccola a terra, nel cortiletto interno. Le grida della donna hanno attirato subito l’attenzione di vicini e passanti, così come quelle dei medici del vicino centro di neuropsichiatria infantile che subito hanno chiamato i soccorsi. "Ero dentro casa mia e ho sentito le grida della donna – afferma una vicina. Mi sono affacciata alla finestra e l’ho vista a terra, immobile. Ho gridato e dalla struttura accanto mi hanno risposto che avevano già chiamato il 118". Da quel preciso istante è partita la corsa contro il tempo: mamma Mary ha preso la sua bambina tra le braccia; ha raggiunto il bar e ha chiesto aiuto. Contemporaneamente una dottoressa dell’ambulatorio ha cercato di praticare il massaggio cardiaco alla piccola ma, all’arrivo delle ambulanze del 118 per Reyoice non c’era più nulla da fare. La piccola è spirata poco dopo. Sul posto sono giunti gli agenti della volante che, con la morte nel cuore, insieme ai colleghi della mobile hanno tentato di ricostruire quanto accaduto. La mamma è stata trovata in stato di choc e non è stato possibile sentirla ma pare si sia trattato di un terribile incidente. Gli agenti della scientifica hanno effettuato anche un sopralluogo in casa.

La donna solo due anni fa aveva perso il marito: l’uomo era deceduto a causa di uno choc anafilattico, nel reggiano, sul posto di lavoro, mentre potava alcune piante. Da allora la donna era rimasta sola con i tre bambini ma diverse famiglie avevano ‘adottato’ lei e i suoi piccoli, cercando di darle un aiuto. In tanti infatti ieri si sono stretti attorno alla donna, sottolineando come Mary sia una donna piena di energie e sempre presente per i suoi bambini. Impossibile per tanti trattenere le lacrime nel descrivere quella ‘bimbetta’ con le treccine colorate. Alcuni parenti sono arrivati sul posto e hanno recitato per interminabili minuti alcune preghiere: "Preghiamo affinché l’anima di Reyoice torni indietro", dicevano.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?