Un reparto di terapia intensiva neonatale (immagine d'archivio)
Un reparto di terapia intensiva neonatale (immagine d'archivio)

Modena, 21 gennaio 2021 - Un parto naturale, all'apparenza senza alcuna complicanza. Il bimbo tra le braccia della mamma e i primi vagiti. Poi, qualcosa, all'improvviso, è precipitato. E' deceduto dopo  12 giorni dalla nascita un bambino, di nome Leonardo, venuto alla luce dopo una gravidanza che non sarebbe stata caratterizzata da alcuna problematica al Policlinico di Modena. Ora la famiglia, due genitori modenesi 40enni, chiede che sia fatta luce sul tragico decesso.

Il bimbo, infatti, è precipitato in stato vegetativo a circa tre ore dalla nascita ed è stato subito soccorso dal personale medico. Dopo i giorni in incubatrice purtroppo mercoledì il piccolo è deceduto. Ieri il legale della famiglia ha presentato denuncia ai carabinieri affinchè vengano accertate eventuali responsabilità circa la morte del neonato e affinchè venga appunto disposto l'accertamento medico legale sul corpicino.

Questa la ricostruzione del Policlinico affidata a una nota: "Le condizioni del piccolo Leonardo alla nascita erano del tutto regolari: purtroppo, a poche ora di distanza un controllo da parte dell’ostetrica delle condizioni del neonato, nel frattempo come di consueto affidato ai genitori, riscontrava un quadro di mancata reattività agli stimoli che, associato alla presenza di cute marezzata, ha richiesto l’immediata attivazione di manovre rianimatorie eseguita a cura dello specialista neonatologo. Dopo intubazione e ripresa dell’attività cardiaca, Leonardo è stato ricoverato presso il reparto di Terapia Intensiva Neonatale e sottoposto ad ipotermia terapeutica: le sue condizioni cliniche sono tuttavia fin da subito apparse gravissime, con importante compromissione delle principali funzioni neurologiche e vitali, fino al decesso che è avvenuto a distanza di 12 giorni dopo".

Il Policlinico specifica che "l'ipotesi più accreditata per spiegare l’accaduto è che si sia trattato di un “collasso post-natale”, condizione molto rara ed imprevedibile di cui sono tuttora poco note le cause. Sono comunque in corso approfondimenti interni ed il caso verrà a breve discusso in modo collegiale e multidisciplinare. Il personale medico e infermieristico dell’Ostetricia e Ginecologia e della Neonatologia è rimasto molto colpito dal tragico evento e desidera porgere le proprie condoglianze ai genitori del piccolo Leonardo".