Patrizia Paltrinieri
Patrizia Paltrinieri

San Felice (Modena), 18 aprile 2019 - «Gentilissima, bella, sempre allegra». La descrivono così Patrizia ‘Patty’ Paltrinieri, la titolare del bar Dolce Fumo stroncata all’età di 45 anni da una malattia diagnosticata circa un anno fa e contro la quale aveva lottato alternando giorni di sollievo e ricadute prima della sconfitta finale.«Quando entravi nel suo bar – raccontava ieri la gente con gli occhi lucidi e il volto triste – venivi investito da una atmosfera di gioia.

Era davvero piacevole fermarsi per un caffè e quando Patrizia cantava, all’esterno del locale, tutti si fermavano. Una voce, la sua, stupenda». L’orchestrina ad accompagnarla e l’entusiasmo della gente in piedi ad ascoltarla sono ormai ricordi tristi e dolorosi. Da ormai una settimana il bar tabaccheria era chiuso: papà Agostino e mamma Bruna, che gestivano il locale assieme alla figlia erano al suo capezzale. «L’hanno vista spegnersi giorno dopo giorno, a nulla sono servite le cure specialistiche e amorevoli dei medici del Policlinico.

E quando se ne va una giovane donna, mamma di una ragazza di appena 19 anni, subentra quel moto di rabbia generato dall’impotenza di non aver potuto far nulla e al contempo la rassegnazione di doverla perdere» scriveva ieri una amica sui social, uno dei tanti messaggi postati. I coniugi Paltrinieri piangono per la seconda volta la morte di un figlio. La prima accadde tanti anni fa quando il loro primogenito, un maschietto, morì a circa un anno di vita. Una morte ‘bianca’ come vengono chiamate le morti improvvise dei neonati.

«Ora la figlia, che era tutta la loro vita, e contribuiva con tanta professionalità, dopo i sacrifici del sisma, a portare avanti il locale, tra i più frequentati di San Felice». Un locale storico come lo era stato per decenni il bar Pellati. Tutti sapevano di ‘Patty’, ma c’era sempre la speranza a tenere acceso il respiro della vita, che l’altro ieri si è infranta. Sul necrologio, la richiesta di donazioni all’Amo Nove Comuni e alla Croce Blu di San Felice. I funerali si svolgeranno oggi alle 14.30 partendo da Domus Mirandola, in viale Gramsci 117, per la chiesa di San Felice. Dopo le esequie il feretro proseguirà per l’Ara Crematoria di Modena.