La sede di Blumarine, passata sotto il. controllo della Blufin di Marco Marchi
La sede di Blumarine, passata sotto il. controllo della Blufin di Marco Marchi

La proprietà di Blufin, ossia Marco Marchi, presidente e azionista di maggioranza di Liu Jo, che a metà novembre ha acquisito il 100% del Gruppo mediante la holding Eccellenze Italiane, ha revocato il provvedimento di licenziamento che era stato disposto per oltre la metà dei dipendenti.

Ne danno conferma i sindacati: "Già prima del decreto ‘Cura Italia’ di Conte – chiosa Roberto Giardiello della Cisl – avevamo chiesto alla proprietà di sospensione della procedura di licenziamento in quanto, vista la situazione di emergenza sanitaria, non sarebbe stato possibile svolgere gli incontri non solo con la proprietà ma soprattutto con i lavoratori né l’organizzazione di apposite assemblee". "La proprietà ha fatto un passo ‘in avanti’ - prosegue Sergio Greco della Cigl -: ha ritirato il documento. Una volta terminata questa emergenza, si ricomincerà tutto daccapo, in condizioni diverse e con un piano industriale. Con la necessaria prudenza, possiamo essere ‘contenti’ di questa revoca. Tutti i lavoratori sono stati quindi posti in cassa integrazione".

Soddisfazione quindi, senza però dimenticare che, tra qualche tempo, le cose potrebbero cambiare e tutto andrà rivalutato tra qualche settimana: "Il decreto ‘Cura Italia’ comunque avrebbe previsto la sospensione dei licenziamenti; questa mossa può essere interpretata come segnale positivo di una controparte seria ed equilibrata. Poi tra due mesi vedremo…".

m. s. c.