Boom di turisti stranieri. Oltre centomila nel 2023

Sono un terzo degli accessi totali registrati nelle strutture ricettive in città

Boom di turisti stranieri. Oltre centomila nel 2023

Boom di turisti stranieri. Oltre centomila nel 2023

Macchina fotografica al collo, cappello di paglia per proteggersi dal sole, occhi curiosi. Anche ieri mattina, passeggiando per il centro storico, abbiamo notato vari gruppi di turisti, in particolare stranieri. Sono sempre di più coloro che scoprono la nostra città, la sua storia, il suo abbraccio di cose belle e buone. E i dati diffusi ieri dal Servizio Turismo e promozione del Comune lo confermano: lo scorso anno nelle strutture ricettive di Modena città sono stati registrati 327.280 turisti, in aumento del 16% sul 2022 e dell’11,5% sul 2019: di questi, 117.777 sono stranieri, un 21,3% di incremento rispetto all’anno precedente e il 16,4% in più a confronto con il 2019. E i pernottamenti totali sono stati 634.563, in media due notti per ogni turista. La tendenza si rileva anche nel primo trimestre di quest’anno: nel solo Comune di Modena sono stati 70.099 i turisti (+14,2% sul 2019), fra cui 18.807 dall’estero, con 141.411 pernottamenti complessivi. Lo choc della pandemia sembra quindi già abbondantemente alle spalle. E meno male...

"La crescita esponenziale del turismo a Modena in questi anni è frutto di politiche di valorizzazione che finalmente sono state attuate, per promuovere in modo coordinato e sinergico tutte queste ricchezze e bellezze", fa notare il sindaco Massimo Mezzetti che sottolinea anche "l’importanza dell’asse che si è creato con Bologna come destinazione turistica". Il sindaco annuncia che punterà ad ampliare ulteriormente il raggio di attrattività: "Anche grazie ai rapporti personali che ho con amministratori di Reggio Emilia. Parma e Piacenza, vorrei che tutta l’Emilia potesse diventare come un unico asse – spiega –, perché il turista non si debba limitare a una visita ‘mordi e fuggi’ ma possa fermarsi anche per più giorni". "Il turista che oggi arriva a Modena può contare su una serie di proposte e di attività di grande interesse, dal Modena city tour alle visite al Palazzo Ducale o all’acetaia comunale, e naturalmente la salita alla torre Ghirlandina, e ora anche questo percorso dedicato ai tesori del Duomo e ai bellissimi musei", sottolinea Giovanni Bertugli, dirigente comunale del servizio Turismo e promozione della città. E dopo il successo della campagna dedicata a "The sound of Modena" che legava i luoghi e le peculiarità della città ai loro ‘suoni’ iconici, si sta già preparando un nuovo progetto online per promuovere il sito Unesco: "L’abbiamo pensato anche con un linguaggio molto vicino a quello dei giovani, proprio per arrivare anche a nuovo pubblico", anticipa Bertugli. In questi mesi numerosi influencer, travel blogger e youtuber hanno visitato Modena, raccontandola alle loro ‘community’, e si sa che il mondo social oggi è una vetrina spesso efficace.

Stefano Marchetti