Lo chef Massimo Bottura
Lo chef Massimo Bottura
Massimo Bottura con la sua Francescana fa ancora il pieno di riconoscimenti. Ieri la Guida Michelin Italia ha confermato i tre stelle tra cui, appunto, Osteria Francescana sul podio con Piazza Duomo ad Alba, Da Vittorio a Brusaporto, St. Hubertus, a San Cassiano, Le Calandre a Rubano, Dal Pescatore a Canneto Sull`Oglio, Enoteca Pinchiorri a Firenze, La Pergola a Roma, Reale a Castel di Sangro, Mauro Uliassi a Senigallia ed Enrico Bartolini al...

Massimo Bottura con la sua Francescana fa ancora il pieno di riconoscimenti.

Ieri la Guida Michelin Italia ha confermato i tre stelle tra cui, appunto, Osteria Francescana sul podio con Piazza Duomo ad Alba, Da Vittorio a Brusaporto, St. Hubertus, a San Cassiano, Le Calandre a Rubano, Dal Pescatore a Canneto Sull`Oglio, Enoteca Pinchiorri a Firenze, La Pergola a Roma, Reale a Castel di Sangro, Mauro Uliassi a Senigallia ed Enrico Bartolini al Mudec a Milano. Il premio Giovane Chef va a Primo Restaurant, chef Solaika Marrocco di Lecce, che prende anche la sua prima stella Michelin.

Anche la 32esima guida ’Ristoranti d’Italia 2022’ del Gambero Rosso ha stilato la sua classifica della ristorazione che da Nord a Sud fa prove di ripartenza dopo il lungo stop e le tante incognite create dall’emergenza sanitaria. Tutti confermati i big nella lista dei 41, con quattro novità, ristoranti premiati col massimo riconoscimento, le ’Tre Forchette’. Ci sono gli imprenditori di calibro internazionale, Niko Romito del Reale (96 punti) a Castel di Sangro (L’Aquila), Massimo Bottura con Osteria Francescana (95 punti) a Modena e Heinz Beck a La Pergola (95 punti) dell’Hotel Rome Cavalieri, sul podio nelle prime tre posizioni.

E lunedì è partita anche la settimana della cucina italiana nel mondo (22-29 novembre) a Londra. Questa sesta edizione è dedicata al tema ‘Tradizione e prospettive della cucina italiana: consapevolezza e valorizzazione della sostenibilità alimentarè. "La buona cucina e in particolare la cura per la qualità degli ingredienti - ha ricordato l’ambasciatore Raffaele Trombetta - sono un elemento essenziale della cultura italiana, che celebriamo ogni anno in tutto il mondo. Nel Regno Unito, come nella precedente edizione, promuoveremo importanti iniziative a carattere sociale, un tema a cui teniamo molto; così come dedichiamo attenzione al rispetto dei territori e la sostenibilità delle catene alimentari, nel più ampio impegno dell’Italia per la tutela dell’ambiente". In questi giorni la sede diplomatica propone un menu tutto italiano al Refettorio Felix di Londra, una mensa comunitaria che ospita ogni giorno a pranzo più di cento persone in difficoltà, parte della rete ‘Food for Soul’ dello chef Massimo Bottura.