Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Calcio, figurine e un po’ di nostalgia Ecco le meraviglie del Mundial ’82

Sabato 18 giugno inaugura a Palazzo Santa Margherita ’Non ci prendono più’, 40 anni dopo la vittoria azzurra. Il curatore Ferrero: "In quell’edizione una galleria di giocatori straordinari entrò nell’immaginario collettivo"

15 giu 2022
davide setti
Cronaca

di Davide Setti Gentile ruba palla a Briegel e lancia Conti nella prateria della metacampo tedesca. Uno sguardo al centro, palla ad Altobelli che evita l’uscita disperata di Schumacher e in caduta deposita in rete il 3-0. E’ l’anticamera del trionfo Mundial di Spagna ’82, un momento iconico della storia dello sport italiano, col presidente Sandro Pertini che in tribuna al ’Bernabeu’ si gira e dice, scuotendo il dito, "non ci prendono più". Una frase che Marco Ferrero e Francesca Fontana hanno scelto come titolo della mostra con cui il Museo della Figurina di Modena celebrerà per tre mesi – dal 18 giugno al 18 settembre – i quarant’anni da quello straordinario successo della Nazionale di Enzo Bearzot dell’11 luglio 1982. "L’idea nasce dalla volontà di ampliare la mostra permanente del Museo – racconta Ferrero – che si ferma a fine anni ’70 e inizio ’80, sfruttando uno degli eventi entrati nell’immaginario collettivo. Quel Mondiale rappresenta una sorta di ’camera delle meraviglie’ del calcio, una galleria di calciatori straordinari entrati nell’immaginario degli appassionati, ma non solo. Personaggi che incrociano territori culturali e sociali divenendo, in alcuni casi, delle vere e proprie icone come Nkono, Tigana, Socrates o ancora Barbadillo, Kempes, Lato o Platini". Anche le figurine che raccontano quel Mondiale sono diventate delle autentiche immagini-simbolo e la mostra ’Non ci prendono più. 40 anni dal Mundial ‘82’ permette al pubblico di assaporarne tutta la magia ripercorrendo le tappe della nazionale italiana a partire dalle qualificazioni, passando attraverso l’esordio al ’Balaídos’ di Vigo. E poi le partite memorabili contro l’Argentina e il Brasile e gli splendidi gol che conducono l’Italia alla finale con la Germania Ovest. "Fra le ’chicche’ della mostra – prosegue Ferrero – ci sono anche una cinquantina di figurine inedite prodotte da un piccolo editore, fra cui quelle della ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?