Vandali in azione a Campogalliano nei confronti di una delle nuove colonnine arancioni dissuasori della velocità. E’ stata montata da pochi giorni la nuova struttura, collocata in via Canale Carpi in prossimità del civico 36, e già stata presa di mira: ignoti hanno infatti oscurato con la vernice i due vetri in policarbonato che servono per la rilevazione. Si tratta di una delle tre colonnine che sono state collocate a Campogalliano, destinate a contenere, a rotazione, gli autovelox per controllare la velocità di transito dei mezzi. Un gesto incivile e non rispettoso della comunità, che le istituzioni hanno condannato. "Verniciatori da strapazzo", li ha definiti il sindaco Paola Guerzoni che aggiunge: "Avete danneggiato un bene pubblico. Ho dato disposizioni affinché il Comune sporga denuncia oggi stesso, contro ignoti... che non rimarranno tali se pensano di aver trovato un giochino da ripetere".

L’installazione delle colonnine rientra in un più ampio progetto che riguarda le Terre d’Argine. Sono infatti 22 in totale gli strumenti, segnalati da un cartello e ben visibili, che in questi giorni sono stati collocati nei punti reputati più critici sotto l’aspetto della sicurezza. Otto sono in corso di collocazione a Carpi: tra le strade interessate via Cattani e la tangenziale Bruno Losi.

m. s. c.