Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Cannabis legale a Modena. "E' gratis se bevi un bicchiere di birra"

È destinata a fare discutere la promozione con la quale il locale Marybistrò lancia per venerdì alle 18 l’inaugurazione in via Selmi

di LUCA SOLIANI
Ultimo aggiornamento il 12 settembre 2018 alle 10:37
I tre soci di Marybistrò Antonietta Paesano, Nicola e Francesco Calvio

Modena, 12 settembre 2018 - «Con l’acquisto di un bicchiere di Amnesia Haze Beer in omaggio 0,3 grammi di ottima cannabis light». È destinata a fare discutere - e non poco - la promozione con la quale il locale Marybistrò lancia per venerdì alle 18 l’inaugurazione in via Selmi, a due passi dal Duomo.

«Siamo il primo hemp-bar del Nord Italia - sottolineano i tre soci Antonietta Paesano, Nicola e Francesco Calvio -. Cosa è un hemp bar? Un locale dedicato esclusivamente a prodotti a base di canapa. E infatti i clienti da noi possono comprare alimentari come pane e focacce, alcolici e cinque infiorescenze di cannabis. Proporremo poi anche taglieri particolari e tanti nostri prodotti».

Ai tre soci l’idea è venuta l’anno scorso «andando alla fiera del settore all’Unipol Arena di Bologna. Ci ha incuriosito molto il mondo della cannabis light e abbiamo visto che il fenomeno è in piena esplosione ovunque. Abbiamo così deciso di fare questa scommessa imprenditoriale mossa però da tanta passione».

Cannabis light, chiusi due negozi / VIDEO

Con questa nuova apertura dilaga ulteriormente il fenomeno dei negozi che mettono in vendita la cannabis. L’Emilia Romagna è al secondo posto in Italia, dietro la Lombardia (67), per punti vendita (54). E Modena è la città che, in rapporto al numero di abitanti, è in testa alla classifica regionale con ben 8 negozi, chiamati groshop. A questi vanno poi aggiunte le decine di tabaccherie. «Ma noi siamo il primo bar e puntiamo su prodotti di alta qualità», sottolineano i tre. Specificano che - naturalmente - la cannabis venduta nel loro locale non può essere fumata: «La birra e i prodotti alimentari possono essere tranquillamente consumati sul posto.

Diverso il discorso sulle infiorescenze. Ci teniamo innanzitutto a sottolineare che abbiamo in vendita le migliori per quanto riguarda i contenuti di cannabidiolo e i gusti. Le coltivazioni sono tutte rigorosamente italiane e sul nostro profilo Facebook si possono trovare tante informazioni utili». «Ma - specificano - nel nostro Paese la cannabis light non si può vendere come prodotto alimentare o da fumare. E infatti sulle nostre confezioni è ben specificato. Sono prodotti ufficialmente da collezione o per profumare i locali. Poi è chiaro che a casa sua ognuno fa quello che vuole...». Anche a Modena, come nel resto d’Italia, la ‘legalizzazione silenziosa’ è ormai un dato di fatto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.