Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

Cantieri del nuovo pronto soccorso Donini in visita per la fase finale

Vignola, l’assessore regionale ha vsionato gli spazi in preparazione: "Così miglioreremo l’assistenza"

L’assessore regionale Raffaele Donini
L’assessore regionale Raffaele Donini
L’assessore regionale Raffaele Donini

Visita d’eccezione ieri mattina all’ospedale di Vignola, con l’assessore regionale alla sanità, Raffaele Donini, che ha passato in rassegna i reparti della struttura e ha visionato le ultime fasi del cantiere dedicato ai lavori di ampliamento del Pronto Soccorso. Accompagnato dalla direttrice del Distretto Sanitario e responsabile sanitaria dell’ospedale, Federica Casoni, e dalla direttrice sanitaria dell’azienda Usl, Silvana Borsari, l’assessore ha incontrato i direttori e i professionisti sanitari dei reparti di Pronto Soccorso, Radiologia Vignola-Pavullo, Medicina Interna per acuti e post-acuti, Day Service Oncologico, Area Omogenea chirurgica e blocco operatorio. La visita è stata l’occasione per un sopralluogo al futuro pronto soccorso. Presenti anche i sindaci del Distretto di Vignola, tra cui la "padrona di casa", Emilia Muratori. "L’assessore regionale alla Sanità – spiegano da Ausl - ha visitato l’area del cantiere per l’ampliamento del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Vignola. L’intervento, dal valore di 1,5 milioni di euro, è entrato nella sua fase finale. Il progetto prevede la razionalizzazione degli spazi del Pronto Soccorso e la riorganizzazione dei percorsi al fine di migliorare la qualità dell’assistenza, mediante la realizzazione di un ampliamento di circa 370 metri quadrati e la ristrutturazione di locali interni per un’area di 230 metri quadrati. Nello specifico, risultano quasi completate le prime due fasi esecutive relative all’ampliamento dell’edificio ospedaliero. La ristrutturazione interna del Pronto Soccorso proseguirà nell’attuale triage e sala di attesa, che saranno oggetto della terza ed ultima fase di lavori, con la realizzazione dell’astanteria e di un’area destinata a infermieri e coordinatore per il monitoraggio dei pazienti in attesa. Quest’ultimo intervento sarà realizzato a seguito della prossima attivazione dei nuovi locali della camera calda e degli spazi d’attesa, compresa la Sala Diagnostica radiologica".

Marco Pederzoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?