Carpi, giovani in vetrina: "Saranno la nostra forza"

Il responsabile Gianni Pellacani: "Al via sette formazioni più la pre agonistica". Gli allenatori: Valmori alla Primavera, Schillaci all’U17 e Sommella all’U15.

Carpi, giovani in vetrina: "Saranno la nostra forza"

Carpi, giovani in vetrina: "Saranno la nostra forza"

"Una scelta naturale". Così il direttore generale biancorosso Enrico Bonzanini ha definito ieri in conferenza stampa la decisione di affidare a Gianni Pellacani il ruolo di responsabile del settore giovanile del Carpi. Un upgrade meritato sul campo dopo l’ultima stagione, base del nuovo percorso che porterà il Carpi ad allestire sette formazioni al via, più la filiera della pre agonistica con la Cabassi. "Potevamo fare anche solo le squadre obbligatorie - spiega Bonzanini - ma è stata forte la volontà della proprietà di allestire la filiera completa. Il settore giovanile ci ha dato soddisfazioni paragonabili alla promozione in C della prima squadra, ci ha fatto radicare ancora di più sul territorio e Pellacani ha gestito tutto in modo eccellente".

Pellacani ha poi presentato la stagione e i tre allenatori delle tre squadre più grandi, come già anticipato Valmori alla Primavera, Schillaci all’Under 17 e Sommella all’Under 15. "Fra maschile e femminile - le sue parole - faremo 10 squadre e abbiamo già portato avanti le partnership con Reggiana, Mantova, Modena Sassuolo e Parma. Agiremo da azienda, senza spreco di risorse e puntando su allenatori di spessore. Valmori ha il patentino Uefa A e ha grandi competenze, porterà la sua esperienza da allenatore e anche da dirigente. Con Schillaci ci siamo affrontati da allenatori fra i "grandi" ed è stato un grande risultato portarlo qui dalla Reggio Calcio. Sommella lo considero una mia creatura (sorride, ndr) e una scommessa vinta alla grande. Quest’anno ha vinto tutto con i 2009 e si è meritato questa chance sul campo. Lavoreremo con ragazzi del territorio, prendendo da società amiche della zona. L’obiettivo è fare un ottimo lavoro prima di tutto di crescita professionale ed educativa dei ragazzi. Con la Cabassi rimane una collaborazione portante, tutte le loro squadre giocheranno con la maglia del Carpi e il doppio logo e le squadre Under 16 e Under 18 che non allestiamo le faremo come Cabassi per non disperdere i nostri 2007 e 2009 che giocheranno comunque campionati regionali. Anche gli staff li faremo noi, così come quelli della pre agonistica dai 205 ai 2018. L’altra certezza sarà che tutti gli allenatori del settore giovanile del Carpi intensificheranno gli incontri con mister Serpini per portare avanti un progetto sempre più sinergico con la prima squadra". Per quanto riguarda i campi Primavera e Under 17 si alleneranno al Sigonio, Under 15 e Under 14 a Budrione dove si sta definendo l’accordo e a Santa Croce gli altri fino ai più piccoli, ma discorsi sono aperti anche con Novese e Solierese.

Davide Setti