Casa di Comunità, oggi l’incontro per esporre dubbi e proposte

Pievepelago: sorgerà dove c’era il palazzo ex Coni e molti cittadini considerano inopportuna tale scelta

Casa di Comunità, oggi l’incontro per esporre dubbi e proposte

Casa di Comunità, oggi l’incontro per esporre dubbi e proposte

Si terrà oggi un incontro a Pievepelago dal titolo ‘Nuovi servizi per nuovi bisogno: verso la nuova Casa della Comunità’. L’incontro, alle ore 17.30 nella sala consigliare pievarola, sarà presieduto dal sindaco Corrado Ferroni, con la partecipazione di Massimo Brunetti (direttore distretto Usl di Pavullo), Michela Camatti (responsabile Casa della Comunità del Frignano). All’incontro, organizzato da azienda Usl, Comune Pievepelago e Unione comuni Frignano, aperto a tutti, parteciperanno anche i professionisti del territorio. La nuova Casa della Comunità a Pievepelago sorgerà nell’area dove è stato recentemente demolito il palazzo ex Coni. La destinazione dell’area è stato motivo di rimostranze da un gruppo di cittadini che consideravano inopportuna tale scelta, sia per le finalità (esiste una limitrofa Casa della Salute) che per i dubbi sulle future dotazioni mediche e nell’immediato per l’aumento dei costi di costruzione che porterà per ora alla costruzione di un solo primo stralcio. Alle criticità ha risposto l’Azienda Usl di Modena: "La struttura esterna sarà realizzata interamente e all’interno sarà resa accessibile e funzionante una parte al primo piano, oltre all’area dedicata ai parcheggi dei dipendenti al piano terra. In totale, sarà realizzato il 60% dell’opera, compresi gli infissi e l’impiantistica, che verrà messa in funzione nella parte completata e fruibile, mentre nel restante ’al grezzo’, una volta reperiti i fondi per il completamento e la messa in funzione, si dovrà solo provvedere a concludere gli allacciamenti".

L’Azienda Usl, di concerto coi Comuni coinvolti, promise un progetto in grado di rispondere ai bisogni della popolazione del territorio interessato, con un percorso partecipato, di cui l’incontro odierno fa parte.

g.p.