Castelfranco dice sì all’unanimità alla cittadinanza onoraria per Julian Assange

Il noto giornalista e attivista caporedattore di WikiLeaks è detenuto nel Regno Unito.

Castelfranco dice sì all’unanimità alla cittadinanza onoraria per Julian Assange

Castelfranco dice sì all’unanimità alla cittadinanza onoraria per Julian Assange

Il consiglio comunale di Castelfranco Emilia ha approvato all’unanimità durante l’ultimo consiglio comunale la concessione della cittadinanza onoraria a Julian Assange (nella foto), il noto giornalista e attivista australiano, caporedattore dell’organizzazione WikiLeaks. A darne notizia è stato il Movimento 5 Stelle di Castelfranco e provinciale, che spiega in una nota: "La mozione, presentata dal Movimento 5 stelle e sostenuta dal capogruppo Ugo Piaquadio e dal consigliere Marcello Acquaviva, è stata approvata all’unanimità nel corso del consiglio comunale del 25 ottobre. Julian Assange è divenuto oggetto dell’attenzione internazionale sin dal 2010, quando ha rivelato documenti statunitensi segretati attraverso WikiLeaks. Il suo impegno nel campo del giornalismo investigativo ha portato a riconoscimenti e onorificenze globali e ha reso Assange un simbolo del diritto alla libertà di stampa e di espressione. Attualmente detenuto nel Regno Unito, Assange è al centro di una controversa richiesta di estradizione da parte degli Stati Uniti d’America in relazione ad accuse di cospirazione e spionaggio. La sua causa ha suscitato dibattiti in tutto il mondo sulla libertà di informazione e di stampa, elementi fondamentali per una società democratica. Con questa decisione, Castelfranco Emilia si unisce ad altre città italiane nel conferire a Julian Assange la cittadinanza onoraria, sottolineando l’importanza cruciale di proteggere il diritto all’informazione in situazioni così gravi. Questo atto rappresenta un forte sostegno alla libertà di stampa e di espressione, valori fondamentali per una società democratica e aperta".

m.ped.