Castello matildico. Via alla seconda campagna di scavi

Domani inizierà la seconda campagna di scavi a Montebaranzone per riportare alla luce l'insediamento di epoca matildica. L'Università di Verona, con il supporto di altri atenei, guiderà i lavori finanziati dalla Fondazione di Modena e dal bilancio comunale.

Castello matildico. Via alla seconda campagna di scavi

Castello matildico. Via alla seconda campagna di scavi

Prenderà il via domani e proseguirà fino al 2 agosto la seconda campagna di scavi per riportare alla luce l’insediamento di epoca matildica a Montebaranzone. I lavori saranno diretti dall’Università di Verona e in particolare dai docenti Nicola Mancassola ed Elisa Lerco, affiancati da un team di studenti e ricercatori provenienti da diversi atenei del nord Italia, da Ferrara, a Bologna, a Milano, oltre alla stessa Verona. "La campagna di scavi a Montebaranzone – spiega il prof. Mancassola – fa parte di un progetto più ampio avviato da Univr nel 2016, che punta a indagare sugli insediamenti matildici nel Reggiano e nel Modenese. "L’iniziativa – aggiunge il sindaco Mauro Fantini – è finanziata con 20.000 euro dalla Fondazione di Modena, che ringraziamo per la grande sensibilità dimostrata, e con fondi del bilancio comunale per 5.000 euro".