Inaugurazione del centro islamico Al Ikhlas in via Serafina a Mirandola (Foto Viviana Bruschi)
Inaugurazione del centro islamico Al Ikhlas in via Serafina a Mirandola (Foto Viviana Bruschi)

Mirandola (Modena), 25 maggio 2016 - E’ stato inaugurato (FOTO) alla presenza delle forze dell’ordine, di tantissimi ospiti, del sindaco di Mirandola Maino Benatti e dell’emiro del Qatar, lo sceicco Hamad Bin Nasser Bin Jassim Al Thani, ex ministro dell’Intero e presidente dell’associazione Qatar Charity, il centro culturale islamico ‘Al Ikhlas’, in via Serafina, del costo di un milione e 100 mila euro.

Il centro, che si trova alla periferia della città, era stato demolito a seguito dei danni riportati dal sisma di maggio 2012, ed è stato costruito ex novo attraverso il contributo della Regione di 611mila euro e del Qatar per la rimanente somma. Il centro ospita la sala di culto, la sala di lettura del Corano, la scuola di lingua araba aperta a tutti. Al taglio del nastro era presente anche il presidente dell’Ucoii Zir Ezzedin e il presidente dell’Alleanza Islamica d’Italia Mohamed Ibrahim.

“Ringrazio tutti coloro - ha detto lo sceicco Al Thani - che hanno contribuito alla nascita del nostro centro islamico. Abbiamo ancora tanto da fare assieme”. Dopo l’inaugurazione, da parte dello sceicco, dei centri culturali islamici di Brescia, Piacenza, Mirandola, nei prossimi giorni sarà la volta di Vicenza e di Saronno.