Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 apr 2022

Cinquant’anni di scout Festival e logo speciale

Il gruppo Carpi 4 di Quartirolo è nato nel 1972 con don Carretti. Il 7 e 8 maggio week-end. di giochi e conferenze

24 apr 2022
Logo speciale per celebrare i 50 anni del gruppo scout Carpi 4
Logo speciale per celebrare i 50 anni del gruppo scout Carpi 4
Logo speciale per celebrare i 50 anni del gruppo scout Carpi 4
Logo speciale per celebrare i 50 anni del gruppo scout Carpi 4
Logo speciale per celebrare i 50 anni del gruppo scout Carpi 4
Logo speciale per celebrare i 50 anni del gruppo scout Carpi 4

Il gruppo scout Carpi 4 della parrocchia di Quartirolo di Carpi festeggia quest’anno i 50 anni dalla fondazione, avvenuta nel 1972 per iniziativa di don Nellusco Carretti. Un compleanno speciale che prevede molte iniziative, come spiegano i rappresentanti del gruppo scout Mariachiara Rolla e Alessandro Peruzzi e il parroco don Antonio Dotti. Innanzitutto, è stato creato un apposito logo per il 50°: "Il 5 con la mano aperta – affermano i capi gruppo Maria Chiara e Alessandro – indica l’accoglienza e l’apertura verso l’altro e i fratelli, e lo 0 con il fazzolettone rosso e verde perché è il simbolo del nostro gruppo. A questo abbiamo aggiunto la scritta #duemilamani, perché abbiamo calcolato che in questi anni hanno camminato con il nostro gruppo scout circa duemila persone". Tra le iniziative c’è anche la pubblicazione di un volume commemorativo, ‘Il ritmo dei passi’, che raccoglie le fotografie di questi anni accompagnate da varie interviste a persone che si sono impegnate attivamente nel servizio educativo. Il segno più esplicito di una storia che continua a camminare è l’apertura della nuova ‘colonia’ di castorini (dai 5-7 anni), dedicata a Maurizio Marani (venuto a mancare nel 2015, uno dei primi capi del Carpi 4). Il 7 e 8 maggio si svolgerà il ‘Festival duemilamani’: un weekend di grande festa, aperto a tutti, dove capi, ragazzi, ex-capi e genitori saranno coinvolti in attività di giochi e tecniche scout con ‘bivacco’ serale e conferenze. Momento conclusivo il campo in luglio in Liguria. "Il 50° del Carpi 4 – conclude don Antonio – è l’occasione per sognare insieme ampi orizzonti, affinché ci facciano crescere nell’Amore di Dio".

m.s.c.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?