DECISA presa di posizione dei Verdi diretta a chiedere l’attivazione e la promozione di politiche atte a contrastare lo stato di emergenza climatica ed ambientale. «In un momento storico caratterizzato da una forte crisi in termini climatici ed ambientali – afferma Andrea Artioli (nella foto), portavoce coordinatore...

DECISA presa di posizione dei Verdi diretta a chiedere l’attivazione e la promozione di politiche atte a contrastare lo stato di emergenza climatica ed ambientale. «In un momento storico caratterizzato da una forte crisi in termini climatici ed ambientali – afferma Andrea Artioli (nella foto), portavoce coordinatore dell’associazione Verdi Carpi – troviamo di primaria importanza sollecitare comunità, enti ed istituzioni ad impegnarsi con i propri strumenti a disposizione per fronteggiare e contrastare l’attuale stato di emergenza globale, in linea con le dedicate direttive europee». «Per evitare di trovarci davanti ad un punto di non ritorno, chiediamo – dice – che i Consigli comunali e le amministrazioni dei rispettivi comuni delle Terre d’Argine si attivino affinchè tutta la comunità sia coinvolta nelle azioni risolutive di contrasto, mitigazione e adattamento al collasso climatico ed ecologico, svolgendo un ruolo catalizzatore nei confronti di imprese, associazioni e cittadini». Artioli chiede anche di «organizzare e incentivare momenti di condivisione, finalizzati a sensibilizzare e promuovere la conoscenza dello stato climatico ed ambientale e quali sono le azioni perseguibili da ognuno per contrastarne gli alteramenti». Oltre, aggiunge, a «mettere in atto pratiche e azioni concrete finalizzate a strategie di breve e lungo termine, come politiche di sostegno alla liberazione dalla plastica sul territorio (plastic free), lo sviluppo di piani pluriennali a sostegno del verde e incentivazione della mobilità sostenibile insieme ad ogni strumento necessario al contrasto dell’emergenza climatica». m.s.c.