Un medico
Un medico

Modena, 25 marzo 2020 - L’emergenza Coronavirus sta stremando medici e infermieri. I turni sono massacranti e la pressione fisico-psicologica in corsia è ai livelli massimi. Per questo l’Usl di Modena e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria hanno disperato bisogno di nuovo personale.

In quest’ottica il Policlinico ha appena completato l’assunzione di 20 medici. Di questi, uno ha già conseguito la specializzazione, e 16 sono specializzandi (di cui 14 iscritti all’ultimo anno e 2 al penultimo). A questi si aggiungono 3 dottori in pensione (un infettivologo, uno pneumologo e un chirurgo) che presteranno la loro opera gratuitamente. L’Azienda ha poi assunto 80 operatori delle professioni sanitarie: 42 infermieri, 32 operatori sociosanitari, 1 tecnico di laboratorio, 5 tecnici di radiologia, alcuni direttamente, altri tramite l’agenzia interinale.

Leggi anche L'ultimo bollettino nel Modenese

All’Ausl di Modena, invece, sono stati attivati 8 contratti per medici specializzandi, oltre all’assunzione di 79 operatori delle professioni sanitarie: 39 infermieri, 36 operatori sociosanitari, 2 tecnici di radiologia e 2 tecnici di laboratorio, alcuni direttamente, altri tramite agenzia interinale. Ad essi si aggiungono ulteriori 3 contratti libero professionali per infermieri.

Ma non finisce qui: le due aziende sanitarie, infatti, hanno aperto da alcuni giorni le selezioni per reperire personale sanitario aggiuntivo, da impiegare immediatamente, con contratti libero professionali, nelle strutture ospedaliere della provincia. Tra questi vi sono anche medici in formazione: l’attuale normativa prevede, infatti, la possibilità di assunzione degli specializzandi del penultimo e ultimo anno.

In particolare, gli avvisi riguardano specialisti (anestesisti, pneumologi, internisti, geriatri, ecc.), medici laureati e abilitati, ma senza specialità, personale infermieristico in generale e con esperienza lavorativa in Terapia intensiva, area critica ed emergenza, e personale tecnico di radiologia.

vi. ma.

Le schede L'ultima autocertificazione - La scoperta del Cineca - Consigli per i genitori - I sintomi a cui fare attenzione