Modena, una denuncia per spaccio (foto d'archivio Germogli)
Modena, una denuncia per spaccio (foto d'archivio Germogli)

Modena, 24 marzo 2020 - Si sono organizzati: poiché di clienti, in giro, se ne vedono pochi (fortunatamente) viste le restrizioni volte a contrastare la diffusione del virus ora gli spacciatori fanno consegne a domicilio.

E’ il caso di un nigeriano intercettato lunedì pomeriggio dalle volanti in via Piave, all’altezza del negozio etnico recentemente chiuso. Alla vista delle pattuglie il giovane, 32 anni, si è dato alla fuga in sella alla bicicletta ed è scattato l’inseguimento.

Poco dopo è stato però bloccato mentre correva a piedi nei pressi di Ciro Menotti. Lo spacciatore aveva appena lanciato alle sue spalle un involucro contenente circa nove grammi di marijuana.

Per il nigeriano, al quale è recentemente scaduto il permesso di soggiorno, è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ma anche per l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità essendo stato trovato ‘a spasso’ certo non per motivi di necessità.