Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 lug 2022

Covid quando finisce, secondo Borsari "non se ne andrà mai"

Silvana Borsari, direttrice sanitaria dell’azienda Usl di Modena, va in pensione il 7 luglio. "Speravo in un’estate senza tanti contagi e ricoveri, un errore togliere le mascherine. Dati sottostimati, tanti non fanno il tampone"

 

3 lug 2022
valentina beltrame
Cronaca

Modena, 3 luglio 2022 - Tra pochi giorni va in pensione ma anche negli ultimi metri prima del traguardo la corsa non rallenta: "Sto lavorando come se il 7 luglio fosse ancora lontanissimo. Non c’è tregua". Silvana Borsari, direttrice sanitaria dell’azienda Usl di Modena, tira le somme di una brillante carriera ma è al futuro che è proiettata perché, chiudere la porta dopo 36 anni di lavoro, con gli ultimi due che valgono doppio, è impossibile. "Se i miei colleghi avranno bisogno, ci sarò. Continuerò a studiare, a tenermi informata". Omicron 5: sintomi e durata della positività - Sono positivo, cosa fare? Le regole - Covid Bologna previsioni: arriva il picco, 10mila casi Dottoressa Borsari, partiamo dalla fine. Il Covid non ci molla e ora lei se ne va... "Ci saranno altre persone che porteranno avanti il lavoro, la rete territoriale che l’azienda ha creato è solida, c’è stato un turn over elevato, abbiamo rinforzato diverse posizioni, siamo in un periodo di cambiamento enorme della sanità. Certo si sperava in un’altra estate...". In che senso? "La situazione dei contagi è di nuovo impegnativa, si sperava in una estate senza reparti Covid negli ospedali per concentrarsi sul recupero dell’attività rallentata a causa della pandemia, invece in due settimane abbiamo registrato 104 ricoveri. Ieri abbiamo contato oltre 900 contagi, e il numero è sottostimato perché molti non fanno il tampone". Alcuni lo fanno, si auto isolano e anche se sintomatici non lo comunicano all’Asl...vero? "Spero davvero che si auto isolino, ma non ne sono convinta". Contagi in corsia? "Può succedere e purtroppo ora c’è anche un numero rilevante di professionisti sanitari positivi. Stiamo tornando indietro". Come mai? "Abbiamo abbandonato le mascherine troppo in fretta, vanno portate anche all’aperto se c’è assembramento. Queste nuove varianti hanno un’alta diffusibilità e per fortuna la sintomatologia di solito ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?