Docenti ucraini a Unimore "In campo per promuovere integrazione e dialogo nel contesto europeo"

L‘iniziativa mira a sviluppare collaborazioni accademiche e di ricerca in aree quali l’agroalimentare, l’economia circolare e sostenibile. Capra: "Da anni siamo impegnati a costruire reti internazionali".

Docenti ucraini a Unimore  "In campo per promuovere  integrazione e dialogo  nel contesto europeo"

Docenti ucraini a Unimore "In campo per promuovere integrazione e dialogo nel contesto europeo"

Unimore ospita (fino a venerdì) una delegazione di docenti provenienti dalla National University of Life and Environmental Sciences Ucraina e da Podillia State University (Kamianets-Podilskyi). Questo incontro si svolge nel contesto di un programma di collaborazione con cui Unigreen intende promuovere una serie di partnership di didattica e di ricerca tese a favorire l’integrazione dell’Ucraina nel contesto europeo. In questo ambito, sarà presentata l’offerta formativa di Unimore e del Dipartimento di Scienze della Vita con un particolare focus sui temi dell’agroalimentare, dell’economia circolare e sostenibile, delle biotecnologie e delle scienze della vita, ma sarà anche l’occasione di illustrare gli obiettivi e le finalità che hanno ispirato la creazione di una Università Europea.

Unigreen, una iniziativa che nasce nell’ambito del Programma Erasmus+, rappresenta un’Alleanza di otto università europee. "Questi atenei – commenta Alessandro Capra, delegato all’internazionalizzazione di Unimore - mettono in comune la loro esperienza a livello di didattica, ricerca, innovazione e buone pratiche per creare un progetto comune basato sui principi dell’eccellenza, della innovazione e dell’inclusione nell’ambito di una rete che possa progressivamente includere altri partner. È la testimonianza dell’impegno che da anni l’Ateneo persegue per partecipare e creare reti internazionali".

Durante la visita, la delegazione ucraina avrà anche l’opportunità di scoprire i progetti attraverso cui Unimore si integra nel contesto europeo, così come l’esperienza di Unimore nel favorire l’inclusione e nel superare le disabilità, illustrando i servizi che l’Ateneo offre ai suoi studenti. La visita della delegazione ucraina, "permette di essere vicini a colleghi che stanno affrontando difficoltà enormi, ma che vogliono guardare al futuro con determinazione sapendo di poter contare sul supporto della comunità scientifica internazionale".