Dopo il grande ritorno di martedì, ieri la mia classe e alcune altre faranno di nuovo lezione da casa. Infatti nel mio istituto, per alleggerire il carico giornaliero di studenti presenti tra le mura scolastiche, non è ancora garantito un ritorno in presenza del 100%, ma si è deciso che ciclicamente...

Dopo il grande ritorno di martedì, ieri la mia classe e alcune altre faranno di nuovo lezione da casa. Infatti nel mio istituto, per alleggerire il carico giornaliero di studenti presenti tra le mura scolastiche, non è ancora garantito un ritorno in presenza del 100%, ma si è deciso che ciclicamente le classi del triennio (terze, quarte e quinte), una volta alla settimana, facciano lezione da casa avvalendosi della piattaforma meet, mentre i professori si collegano da scuola. Si tratta quindi di una didattica a distanze parziale che prende il nome di DDI, ovvero didattica digitale integrata, che su un totale di sei giorni settimanali ne prevede uno solo da casa. Secondo il calendario affisso in bacheca dalla segreteria negli scorsi giorni, oggi è il nostro turno. Le lezioni iniziano anche senza il suono della campanella alle 8.05, come di consuetudine, con la lezione di religione. La seconda ora è previsto il collegamento via meet con il prof di scienze e le difficoltà per il funzionamento degli apparecchi elettronici e della piattaforma meet non sono mancati. Infine la mattinata online si conclude con ginnastica; la prof ci ha illustrato il protocollo da rispettare fino al 30 settembre in attesa di nuove direttive: non potremo fare ginnastica in palestra, ma andremo a camminare nei dintorni di Vignola finché il ben tempo lo permetterà. Anche senza campanella la terza giornata scolastica è terminata, da domani si torna in presenza (almeno fino a sabato).

Federica Costanzini

Liceo Paradisi-Allegretti