Federico Varone, sedicenne schermitore del Pentamodena, vince la prima prova nazionale Under 17

Federico Varone, sedicenne schermitore del Pentamodena, ha vinto la prima prova nazionale Under 17, confermando il suo valore a livello nazionale e candidandosi tra i protagonisti della stagione internazionale. Grande soddisfazione per il suo staff tecnico.

Ancora un successo e una importante conferma a livello nazionale per Federico Varone, il sedicenne schermitore del Pentamodena che, nella prima prova nazionale Under 17, svoltasi lo scorso sabato in Piemonte, a Casale Monferrato, ha conquistato il gradino più alto del podio. La medaglia più preziosa, nella prima importante competizione nazionale della stagione, conferma Federico ai vertici della Spada maschile italiana nella categoria Cadetti e lo candida tra i protagonisti in maglia azzurra della stagione internazionale, per altro già inaugurata. Il portacolori del Pentamodena infatti, già protagonista lo scorso anno di buone prestazioni individuali in Coppa Europa, ha conquistato un prestigioso primo posto a squadre con la Nazionale italiana Cadetti nella prima prova di Coppa Europa 2023-24, svoltasi lo scorso ottobre a Napoli.

La competizione di Casale Monferrato, che ha visto impegnati in pedana 460 cadetti provenienti da tutta Italia, era fondamentale per ottenere i primi pass per le finali dei Campionati italiani di categoria che si svolgeranno a Genova nel maggio 2024. Federico, grazie alla sua vittoria, ha ovviamente già raggiunto tale obiettivo confermando ancora una volta il valore, a livello nazionale, del Pentamodena e del suo staff tecnico . Grande soddisfazione infatti dei maestri Athos Schwantes e Davide Alessandro, che hanno sottolineato come la gara non sia stata certo facile per Federico in quanto il giovane atleta del Pentamodena si è confrontato con i migliori spadisti della sua categoria vincendo ogni assalto con autorevolezza e dimostrando già una notevole maturità. Federico infatti, dopo un girone in cui ha perso solo un assalto, non ha più sbagliato nulla vincendo consecutivamente otto assaltiche lo hanno portato a quello finale vinto per 15-11 sul ravvenate Matteo Utili.