Ambulanza
Ambulanza

Modena, 4 agosto 2020 - E’ tra i giochi più belli; rincorrersi per casa e, magari, una volta che ci si raggiunge, simulare poi la lotta. Ieri mattina, però, quel gioco innocente tra due amichetti si è trasformato in tragedia. Uno dei bambini, di dodici anni infatti, è caduto sulla porta a vetri riportando una gravissima ferita addominale. Il minore è stato trasportato d’urgenza al Policlinico e sottoposto ad intervento nel reparto di chirurgia pediatrica.

Ieri era ancora ricoverato in terapia intensiva ma dovrebbe essere fuori pericolo. Il grave indicente domestico si è verificato in via Santhià. Da quanto si è appreso in quel momento i due bambini si trovavano soli in casa. Hanno iniziato a rincorrersi da una stanza all’altra: un gioco come un altro per passarsi il tempo. Durante quell’inseguimento domestico, però, uno dei due ha sbattuto contro la porta del corridoio; in parte in legno e, nella parte posteriore, in vetro.

Nel violento impatto il minore è rimasto gravemente ferito all’addome, trafitto appunto da una scheggia di vetro. Sotto choc l’amichetto ha dato immediatamente l’allarme e sul posto sono accorsi i genitori dei minori così come ambulanze e automedica.

Il piccolo è stato trasportato immediatamente al Policlinico dove è stato sottoposto ad un intervento urgente all’addome. Il bimbo è ora ricoverato in terapia intensiva e per il momento la prognosi resta riservata. Sul posto sono intervenute anche le volanti e i colleghi della scientifica: sono infatti in corso accertamenti per capire come mai e da quanto tempo i bambini fossero a casa da soli.