L'ultima F12 di Marchionne venduta all'asta
L'ultima F12 di Marchionne venduta all'asta

Modena, 9 ottobre 2018 - L’occasione era speciale. La macchina, anche. Il luogo che faceva da palcoscenico, il museo modenese del Mef, pure. E insomma, è accaduto. Credo che mai un’asta ospitata dalla terra dei motori (e di tanto altro, eh) abbia fatto registrare un esito del genere. 865mila euro. A tanto è stata aggiudicata l’ultima Ferrari di Sergio Marchionne. Un modello F12 Tour de France, un gioiello che il compianto presidente aveva deciso di mettere a disposizione di Piero Ferrari per una causa nobile, la raccolta di fondi a beneficio della ricerca contro la distrofia muscolare e altre malattie degenerative.

Sergio Marchionne, dagli esordi alla rivoluzione Fca: il ritratto

The New York Times

Piero Ferrari: "Marchionne come papà, amava le sfide"

Il figlio del Drake ha avuto il merito di scommettere su Modena come teatro di un evento che benissimo avrebbe potuto trovare sede a New York o a Parigi. Al Mef sabato sera c’erano signori e signore in arrivo dalla Cina, dall’America, dalla Corea, dalla Germania. E c’era quella vettura, quella Ferrari particolare, resa unica dalla vicenda umana di Marchionne.

MARCHIONNE1_33624431_124342

I maestri d’asta di Sotheby’s sono andati sul sicuro: avevano offerte anche ‘in remoto’, da clienti da lontano collegati con Modena, pronti ad alzare l’offerta via web.

image

Io ero lì e sono quasi stato sfiorato dalla tentazione di aggiungermi alla gara: per fortuna mia moglie, con il consenso garbato di Piero Ferrari, mi ha convinto che tra spread e reddito di cittadinanza verte spese non ce le possiamo permettere, in famiglia.

Asta benefica al Mef

Scherzi a parte, alla fine della fiera, cioè dell’asta, la F12 Tour de France se l’è portata a casa un gentiluomo britannico presente in sala, dopo un acceso duello con un asiatico. Rilancio su rilancio, si è materializzata quella somma.

Sergio Marchionne e Barack Obama nel 2010 (Ansa)

Ottocentosessantacinquemila euro per una automobile che è un’opera d’arte, cioè è un pezzo della modenesita’ migliore, a patto di capire cosa si intenda nel senso migliore del termine. L’intera serata al Mef ha fruttato un incasso superiore al milione di euro.

Con questo evento si celebra il simbolo che lega Lugo alle rosse di Maranello (Scardovi)