COME ANNUNCIATO dai rumor di piazza è la dottoressa Giorgia Butturi la neo presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. Eletta ieri, nel corso della seduta del consiglio d’indirizzo dell’ente, non è stata tuttavia votata all’unanimità. Pare, infatti, che qualche membro del CdI si sia astenuto. Nel corso della seduta sono stati eletti anche i quattro nuovi membri del consiglio d’amministrazione. Si tratta di Gino Mantovani, AnnaMaria Ragazzi, Gianluca Viaggi, Daniele Tanferri, che resteranno in carica nei prossimi 4 anni. La Fondazione, tuttavia, come recita il comunicato di poche righe diramato in tarda serata, attende da parte dei nuovi membri del cda l’accettazione dell’incarico. Mai come questa volta, nella storia della Fondazione, la nomina è stata oggetto di polemiche relative «alle troppe intrusioni da parte della politica». Nei giorni scorsi non erano mancate le proteste di alcuni consiglieri del consiglio d’indirizzo sul fatto che la ‘politica’ aveva già dettato il nome di Giorgia Butturi prima delle elezioni. Così è stato. L’onorevole Guglielmo Golinelli aveva contestato il rinnovo del consiglio d’indirizzo, «considerate le elezioni alle porte».

La Butturi subentra all’ex presidente Giorgio Mari, nominato a sua volta dopo le dimissioni dell’ex presidente Giovanni Belluzzi a seguito di una operazione finanziaria che ha sottratto 7 milioni di euro dalle casse della Fondazione per un investimento in diamanti.

v.bru