Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mag 2022

Fondazione, tutto da rifare Nomine slittate a settembre

Fumata nera sia alla prima che alla seconda votazione, non era mai successo. Le due schede bianche bloccano Ascari e Cigarini. Arletti fermo a 2 preferenze

28 mag 2022

Fumata nera per l’elezione del nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e del relativo presidente. Nessuna delle tre liste ha raggiunto la maggioranza assoluta (9 voti) richiesta dal regolamento per le procedure di nomina, né in prima votazione né in quella immediatamente successiva di ballottaggio tra le prime due. Dunque, si rimanda tutto a settembre. Una situazione nuova, assolutamente anomala per la comunità carpigiana, come già lo era stato la presentazione di tre liste (in luogo della canonica unica lista delle votazioni del passato), facenti capo ai potenziali presidenti Roberto Cigarini, Giovanni Arletti e Mario Arturo Ascari. La prima votazione ha registrato 8 voti per la lista di Cigarini, 6 per quella di Ascari, 2 per Arletti e una scheda bianca. Ma neppure il ballottaggio è stato sufficiente per decidere la vincitrice tra la lista di Cigarini, che ha ottenuto 8 voti, e quella di Ascari che di voti ne ha ottenuti 7. Determinanti si sono rivelate le due schede bianche. Il presidente uscente Corrado Faglioni, pertanto, ai sensi dell’articolo 17.7 darà avvio a una nuova procedura di nomina; l’attuale presidente e il Consiglio di amministrazione rimarranno in carica in prorogatio fino all’insediamento della nuova governance della Fondazione che dovrebbe appunto essere a settembre. "Dieci giorni fa neppure esistevamo e siamo riusciti a portare 7 consiglieri a votarci – ha dichiarato Mario Ascari –. Personalmente però reputo necessario prendersi un momento di pausa, di riflessione per poter poi ragionare a mente lucida per trovare una soluzione che consenta di uscire da questa impasse e garantire alla Fondazione di ricompattarsi". "Per noi questo risultato equivale ad una vittoria – ha affermato Arletti –. Non si molla, si va avanti". Il giudice Cigarini, così come l’attuale presidente Faglioni, hanno preferito non rilasciare alcuna dichiarazione. Per l’imminente scadenza dei mandati dei propri componenti cooptati, il Consiglio di Indirizzo ha provveduto a nominare la dottoressa Giulia Pellizzardi, direttrice dell’Unità Operativa complessa Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Carpi, Giannina Panini, presidente Croce Blu di Carpi e ha inoltre confermato la professoressa Rossella Garuti, quale rappresentante del settore Istruzione Educazione e Formazione, in quanto ricandidabile.

Maria Silvia Cabri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?