Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 giu 2022

Funghi, che passione. Ma meglio controllarli

A Pavullo e Montefiorino l’Usl ha iniziato il servizio per le verifiche di commestibilità, gratuite per dettaglianti e ristoratori

21 giu 2022
Nelle ultime settimane si è assistito a una crescita significativa di funghi porcini in Appennino
Nelle ultime settimane si è assistito a una crescita significativa di funghi porcini in Appennino
Nelle ultime settimane si è assistito a una crescita significativa di funghi porcini in Appennino
Nelle ultime settimane si è assistito a una crescita significativa di funghi porcini in Appennino
Nelle ultime settimane si è assistito a una crescita significativa di funghi porcini in Appennino
Nelle ultime settimane si è assistito a una crescita significativa di funghi porcini in Appennino

In alcune zone della nostra montagna si sono avute nelle scorse settimane alcune precipitazioni che hanno consentito la crescita dei primi funghi porcini ed altre specie commestibili. Essendovi però il rischio che raccoglitori inesperti (per non tornare col cesto vuoto) raccolgano varietà tossiche, nei giorni scorsi sono iniziati i controlli di commestibilità dei funghi in Appennino, a Pavullo e Montefiorino. In media ogni anno vi è una dozzina di intossicati gravi. "I funghi - dicono gli ispettori micologici dell’Usl di Modena - nascondono insidie che non devono essere sottovalutate. Per questo motivo è utile ricordare ai raccoglitori di funghi spontanei che è necessario prima del loro consumo farli controllare dagli ispettori micologi del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell’Azienda USL di Modena. Il controllo è gratuito. Solo l’attività di controllo e certificazione di commestibilità dei funghi freschi epigei spontanei - aggiungono - richiesto dai grossisti, è a pagamento. L’attività di controllo e certificazione di commestibilità dei funghi freschi epigei spontanei richiesto da dettaglianti e ristoratori, è invece gratuita. Per accedere al controllo è necessario prenotarsi telefonicamente negli orari di apertura al pubblico". Da alcuni anni però si registrano lamentele di utenti per le esigue possibilità di questo controllo, dato che in Appennino l’attività avviene solo a Montefiorino (il martedì dalle ore 8.30 alle ore 9.30) e a Pavullo (il lunedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 10.00), dal 15 giugno al fine ottobre. Per diversi anni i controlli del personale Usl erano assicurati anche a Pievepelago, Sestola, Fanano e Zocca, sedi poi soppresse nel 2010 vista la scarsità di utenti che si rivolgevano al servizio e quindi con poche certificazioni rilasciate.

In Provincia comunque sono assicurati controlli anche a Mirandola, Carpi, Modena, Sassuolo, e Vignola. Prima della pandemia, nel 2019 nel modenese si registrarono 14 episodi di intossicazione da funghi, con 20 persone coinvolte: "La raccolta dei funghi - concludono dall’Ispettorato - è una passione spesso improvvisata. Ogni anno la maggior parte delle intossicazioni è determinata da funghi raccolti e non fatti controllare. Per sensibilizzare i raccoglitori all’importanza della raccolta in sicurezza e del controllo micologico l’Ispettorato micologico ha realizzato un opuscolo informativo che aiuta anche a distinguere le specie commestibili da quelle velenose, disponibile anche sulle pagine Internet dell’Usl Modena’. Infine si ricorda che il commerciante che intende vendere funghi freschi epigei spontanei eo porcini secchi sfusi deve presentare SCIA al Comune sede dell’attività lavorativa".

g. p.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?