I CARABINIERI del nucleo operativo radiomobile di Pavullo hanno denunciato dopo una serie di indagini due studenti per detenzione di droga ai fini di spaccio. Si tratta di un 17enne residente in Appennino e di un 21enne di Modena. I due amici sono stati sorpresi nell’auto guidata dal maggiorenne con droga nell’abitacolo. In particolare, fermati a Pavullo per un controllo, sono stati trovati in possesso di due grammi di hascisc e 6 barattoli in vetro con evidenti residui di marijuana, oltre a materiale per la coltivazione della canabis. I militari hanno quindi esteso la perquisizione nella casa in cui abita il 17enne: qui hanno trovato 13 grammi di hascisc e 2 grammi di marijuana, più materiale per la coltivazione e il confezionamento della cannabis, come un bilancino di precisione. Trovati anche 200 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio. Tutto è stato posto sotto sequestro e sono in corso indagini per accertare il ‘giro’ di spaccio dei due studenti. Il 17enne è stato denunciato alla Procura presso il tribunale dei minori di Bologna, l’altro alla Procura di Modena.