Quotidiano Nazionale logo
13 mar 2022

"I sindaci promuovano le comunità energetiche"

L’unione Area Nord approva la mozione del Pd che impegna i Comuni contro il caro bollette

Paolo Negro (Pd)
Paolo Negro (Pd)
Paolo Negro (Pd)

Si stanno diffondendo un po’ dappertutto, con l’obiettivo di rendere meno onerose le bollette dei consumatori, grazie allo sfruttamento di fonti rinnovabili: si tratta delle comunità energetiche, che, nelle intenzioni dell’Unione Area Nord, si preparano a debuttare anche sul territorio della Bassa. Alla base del progetto, vi è la possibilità di condividere elettricità fra abitazioni o imprese spazialmente prossime, mediante un accordo che preveda la creazione di veri e propri gruppi di autoconsumo. In sostanza, i cittadini si associano e, da fruitori passivi dell’energia conferita dalle multiutility, diventano soggetti attivi, capaci di autoprodurre parte del fabbisogno, scambiandolo all’interno di una rete ristretta. La mozione, presenta dal Pd, è stata largamente votata in Consiglio. "La proposta, messa a punto insieme ai Giovani Democratici, impegna la giunta dell’Unione, quindi tutti e nove i sindaci, a studiare, promuovere e facilitare la nascita delle comunità energetiche rinnovabili nei comuni della Bassa – spiega Paolo Negro, capogruppo Pd – Riteniamo fondamentale che le amministrazioni locali, per vincere questa sfida ambiziosa, vengano affiancate da un partner tecnico del settore energetico, il quale si ponga come obiettivo quello di rispondere ai bisogni dei cittadini e di offrire servizi di elevata qualità. Pensiamo che Aimag, la multiutility del territorio e dei Comuni, possa assumere questo ruolo. Del resto, laddove stanno nascendo le comunità energetiche l’impatto è positivo e i benefici molteplici". Il segretario locale dei Gd Matteo Silvestri, commenta: "Le comunità energetiche rinnovabili possono rappresentare una risposta concreta locale di medio periodo alla crisi energetica e al conseguente caro bollette, in attesa delle misure nazionali".

Marcello Benassi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?